Cagliari, zona rossa a Pasqua e Pasquetta: controlli contro i “furbetti” degli assembramenti e delle gite

Più controlli durante la zona rossa: a Radio CASTEDDU Emanuele Macrì, comandante della compagnia di Cagliari: “Da domani, intensificheremo i controlli anche presso le arterie principali che conducono anche alle località turistiche e nei pressi dei luoghi a rischio assembramento”

Più controlli durante la zona rossa: a Radio CASTEDDU Emanuele Macrì, comandante della compagnia di Cagliari.
Che controlli saranno previsti in questi giorni di lockdown? “Sicuramente, già a partire dalla giornata di domani, intensificheremo la nostra presenza sul territorio del comando della compagnia di Cagliari, attraverso la presenza di diversi servizi di prevenzione che verranno svolti per verificare il rispetto delle norme e delle disposizioni governative volte a prevenire il fenomeno epidemico in corso.
Questi controlli verranno svolti presso le arterie principali che conducono anche alle località turistiche e verranno anche intensificati i controlli nei pressi dei luoghi a rischio assembramento. Si verificherà il traffico dei veicoli e la presenza delle persone: il nostro obiettivo è quello di prevenire e di controllare la circolazione stradale sul territorio, anche per verificare gli eventuali spostamenti, non consentiti, intercomunali.
Sicuramente saremo presenti nelle aree di maggiore traffico.  Parliamo della 131, ma anche del lungomare del Poetto: ci saremo per verificare la presenza di persone che non potranno essere in quel luogo e, allo stesso tempo, il nostro fine è quello anche di verificare, oltre al rispetto delle misure governative, le eventuali realizzazioni di ulteriori reati.
Allo stesso tempo solleciteremo alla responsabile della popolazione con una informazione che è fondamentale, perché non mancano le persone che si avvicinano per chiederci informative sulle norme vigenti. Con una adeguata predisposizione di prevenzione si può anche anticipare l’eventuale possibilità di persone che possano aggregarsi e assembrarsi all’interno degli edifici delle mure domestiche”.
Risentite qui l’intervista a Emanuele Macrì
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: