Cagliari, torna Monumenti Aperti: tra le novità il Parco Nervi, il Museo delle Arti e Culture contemporanee e il Giardino di Scienze Economiche

Cagliari, torna Monumenti Aperti. Ecco l’elenco completo dei siti visitabili con gli orari di apertura

La venticinquesima edizione di Cagliari Monumenti Aperti sarà inaugurata sabato 13 novembre a partire dalle ore 10,30 nel Centro comunale Il Ghetto. Nel corso della mattinata un quartetto di archi e percussioni, formato da allievi del Conservatorio “P. da Palestrina” di Cagliari, eseguirà un brano originale composto appositamente per la 25esima edizione della manifestazione. Seguirà la proiezione del cortometraggio Il sogno di chi?, realizzato nell’ambito del progetto “CIAK. L’arte del Cinema per l’inclusione”, finanziato dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali e realizzato dall’Associazione Culturale Imago Mundi OdV. Il progetto di formazione gratuito di cinema è stato ideato e diretto dal regista Antonello Murgia (Teatro Dallarmadio), e si è tenuto a Cagliari, tra maggio e settembre, negli spazi dell’EXMA Exhibiting and Moving Arts.

I MONUMENTI

Venti i monumenti che la manifestazione suggerisce quest’anno: Basilica di San Saturnino (9.00/17.00 ultima visita ore 16.00), Bastione di Saint Remy – Passeggiata Coperta e Galleria dello Sperone 10.15/17.00 ultima visita alle 16.00), Chiesa di San Michele, Cimitero Monumentale di Bonaria (9.00/17.00 ultima visita ore 16.00), Cripta di Santa Restituta (9.15/16.00 ultima visita ore 15.00), Galleria Comunale d’Arte (10.15/18.00 ultima visita 17.00), Il Ghetto (9.00/19.00 ultima visita ora 18.00), Museo Archeologico Nazionale (9.00/19.00 ultima visita ora 18.00 gruppi sfalsati di 15 minuti),  Orto Botanico (9.00/17.00 ultima visita ora 16.00), Palazzo Civico (9.00/19.00 ultima visita ora 18.00), Palazzo dell’Università (9.00/19.00 ultima visita ora 18.00), Palazzo Viceregio

(9.30/18.30 ultima visita 17.30), Parco dell’Autonomia di Villa Devoto (9.00/17.00 ultima visita 16.00), Parco Naturale Regionale di Molentargius (9.00/17.00 ultima visita 16.00), Pinacoteca (9.00/19.00 ultima visita ora 18.00), Spazio San Pancrazio (9.00/18.00)

e Tuvixeddu (9.00/17.00 ultima visita 16.00).

Tra i venti anche tre novità: Giardino della Facoltà di Scienze Economiche (sabato e domenica visite alle 9.,30 10.30, 12.30, 15.00), MUACC – Museo Universitario delle Arti e delle Culture Contemporanee (9.00/19.00 ultima visita ora 18.00) e Parco Nervi (9.00/17.00 ultima visita 16.00).

GLI ITINERARI

Non solo visite ai monumenti ma anche itinerari, come ormai accade da diversi anni. A iniziare dal Trentapiedi dei Monumenti che propone due distinti percorsi: Il racconto della città dall’alto e Scrigni di arte dal Medioevo ad oggi. Orari: sabato e domenica ci sarà una corsa ogni ora, con partenza dalle ore 9.30 alle 12.30 di mattina, dalle 15.00 alle 18.00 di pomeriggio. Durata percorsi: 50 minuti circa. Partenza: Palazzo Belgrano, Via Università. Mascherina obbligatoria per tutto l’itinerario.  L’accesso al capolinea degli itinerari, situato nell’androne di Palazzo Belgrano, Rettorato dell’Università degli Studi di Cagliari, sarà consentito solo previa presentazione del Green Pass. 

Itinerario Colle Sant’Elia. Il percorso verrà effettuato in lingua italiana dall’Associazione Segugi Carsici. Orari: sabato: partenze ore 10.00, 13.00 15,30, domenica 9.30, 11.30, 14.00, 15.30. Per la prima volta, il percorso si potrà seguire anche in lingua sarda grazie a Assemblea Natzionale Sarda, solo sabato partenze: 9.30 e 15.00. Durata percorsi: Circa 2 ore. Partenza: Piazzale Calamosca/ Capolinea del Bus presso Gazebo Monumenti Aperti. Avvertenze: indossare calzature  adeguate, sportive o da trekking; portare con sé acqua potabile. La frequenza degli itinerari potrebbe subire variazioni in base al numero dei partecipanti o alle condizioni meteo.  

Itinerario Piazza Arsenale – racconto storico delle Fortificazioni del quartiere di Castello. L’itinerario sarà un racconto storico della storia delle fortificazioni di tutta la città. Orari: sabato e domenica partenze alle ore: 10.30, 12.30, 15.00. Durata: 30 minuti circa. Partenza: Piazza Arsenale, presso Gazebo Monumenti Aperti. Visite guidate a cura dell’Associazione III Millennio Futuro

Itinerario Architetture Vegetali – I viali alberati di Cagliari. Il percorso, lungo il viale Buoncammino, della durata di circa un’ora, prevede la partenza dal Ghetto e l’arrivo in Piazza A. Marongiu Pernis. Orari: domenica partenze ore 10; 12; 15.30. Durata: 1 ora circa. Partenza: via Santa Croce 18, Il Ghetto. Visite guidate a cura di Imago Mundi OdV.

LE ISTITUZIONI ADERENTI

Realizzata con il patrocinio e il contributo del Comune di Cagliari, Monumenti Aperti vanta numerosi e prestigiosi patrocini, a partire dalla Presidenza della Repubblica Italiana, che anche quest’anno ha fatto recapitare alla manifestazione la Medaglia di rappresentanza, come accade ormai regolarmente dal 2008, cui si affianca, per la prima volta, la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Confermano la loro presenza la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica, oltre che la Presidenza della Regione Autonoma della Sardegna.

Monumenti Aperti, coordinata su base nazionale dall’associazione Imago Mundi OdV, è realizzata in Sardegna con il patrocinio di: Comunità Europea, Camera dei Deputati, Ministero della Cultura, MIUR, Regione Autonoma della Sardegna, con il contributo della Fondazione di Sardegna.

Sponsor tecnico Arti Grafiche Pisano, AVIS e CTM che per l’occasione ha realizzato delle card personalizzate dedicate a Monumenti Aperti, media partner Radio X e Eja TV e Rotary Club Cagliari Sud.

COMUNICAZIONE

Tutte le informazioni sulla manifestazione possono essere consultate nel sito www.monumentiaperti.com e seguito in diretta sui canali social Facebook, Instagram e Twitter. Hashtag della manifestazione sono: #monumentiaperti2021 e #scuoladilibertà.

Negli infopoint di Piazza Yenne, all’Exma, alla MEM, nei monumenti e nei capolinea degli itinerari sarà possibile trovare 8000 copie del programma della manifestazione legate all’iniziativa Un Euro per la Cultura.

Grazie ad un accordo di partenariato è stata attivata la collaborazione tra l’associazione Imago Mundi e il Rotary Club Cagliari Sud, per realizzare una guida per Cagliari Monumenti Aperti. Un progetto congiunto in cui Imago Mundi ha messo a disposizione i contenuti e il Rotary Club Cagliari Sud ha messo a disposizione la piattaforma R4CH – Rotary for Cultural Heritage, che consente la fruizione di guide multimediali utilizzando la tecnologia della realtà aumentata e dei QRCODE, e la propria rete di professionisti e di amici dedicati a realizzare Service a favore dei territori.

La guida sarà fruibile all’indirizzo tramite i QR Code presenti nel programma della manifestazione e nei monumenti.


In questo articolo: