Cagliari, svolta turismo a Castello: in arrivo un nuovo chiosco bar con terrazza panoramica

Nascerà in via Fiume, a pochi passi da viale Buoncammino, e consentirà a cittadini e turisti di gustarsi un drink in pieno centro storico a pochi passi dal rione nobile della città ammirando lo scorcio magnifico sulla laguna di Santa Gilla, i monti di Capoterra e della vista del golfo di Cagliari. Garantirà almeno 3 posti di lavoro


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Un chiosco bar davanti a Castello con terrazza e tavolini su un panorama mozzafiato. Nascerà in via Fiume e consentirà a cittadini e turisti di gustarsi un drink in pieno centro storico a pochi passi dal rione nobile della città ammirando lo scorcio magnifico sulla laguna di Santa Gilla, i monti di Capoterra e della vista del golfo di Cagliari e garantirà almeno 3 posti di lavoro.

 

Il Comune ha deciso di dare in concessione ai privati, tramite un bando, un’area abbandonata tra via Fiume e via Porcell  di circa 420 mq, inaccessibile, all’ingresso del quartiere storico di Castello, per la riqualificazione del sito e la realizzazione di un punto di ristoro. Valorizzando così un tassello del centro storico strategico con un potenziale di miglioramento importante, sia in relazione ai servizi, sia sotto l’aspetto paesaggistico. La sua riqualificazione, confidano a palazzo Bacaredda, contribuirà ad incrementare la fruibilità del magnifico scenario ambientale, con notevoli riflessi positivi anche su un piano turistico.

 

In sintesi, gli interventi riguarderanno la pulizia dell’area e messa in quota del terreno, la realizzazione degli accessi, gli allacci fognari ed elettrici, i percorsi interni in materiale lapideo, quelli per i disabili e la creazione di aiuole, l’impianto di irrigazione e illuminazione e arredi urbani come panchine ed eventuali pergolati.

Infine una struttura per chiosco bar compresi i servizi igienici per utenti e per i lavoratori, la sistemazione a verde e arredi per chiosco‐bar e attrezzature varie.

 

La giunta Truzzu ha definito la proposta di “rilevante valenza e pubblica utilità, dotata di una intrinseca capacità di generare reddito in misura tale da ripagare i costi di investimento e di remunerare adeguatamente il capitale coinvolto nell’arco della vita della concessione, attraverso i ricavi derivanti dalla gestione del punto di ristoro, a servizio dei frequentatori del nuovo giardino e di tutti i cittadini che vorranno godere di una splendida area verde con scenari panoramici di mirabile bellezza”.

L’equilibrio economico finanziario dell’intervento è garantito dunque dai ricavi del punto di ristoro.
Per l’amministrazione l’iniziativa vede destinatari in particolar modo i cittadini residenti nel centro storico di Cagliari, ma sarebbe capace di attrarre l’intera collettività e i turisti sempre più numerosi in città, che potranno godere di una nuova area verde di particolare bellezza ambientale paesaggistica

 

 


In questo articolo: