La Settimana Santa stoppa la movida a Cagliari: passano le processioni, via tavolini e sedie

Il Comune dice sì alla richiesta della polizia municipale: per garantire lo svolgimento in sicurezza dei cortei religiosi (simulacri in processione e folle di fedeli) dalle strade dovranno sparire tavoli e ombrelloni da mezzo centro storico. Ecco le tutte le vie coinvolte

Passano le processioni della Settimana Santa: stop alla movida nel centro storico. Per motivi di sicurezza dovranno sparire dalle strade tavolini e ombrelloni, fermando quindi le consumazioni all’aperto, durante le processioni che commemorano i Misteri e i riti de “Sa xira santa”. La richiesta arriva dalla polizia municipale che, per gestire in sicurezza le processioni “partecipate da molti fedeli, con simulacri al seguito”, ha chiesto agli uffici comunali di sospendere temporaneamente le concessioni di occupazione del suolo pubblico nei percorsi delle singole processioni religiose”.

E gli uffici hanno risposto affermativamente alla richiesta della municipale. Così per “garantire lo svolgimento della celebrazione in condizioni di sicurezza per i fedeli diretti partecipanti per i fedeli spettatori e in generale a tutela della pubblica incolumità” durante le processioni non potranno essere posizionati sul suolo pubblico né tavoli, né sedie e né ombrelloni.

Il provvedimento riguarda il cuore della movida cagliaritana: precisamente 8 attività del corso Vittorio Emanuele II, 7 di piazza Garibaldi, 2 di piazza Aramu, 4 dello slargo tra via Savoia e via Baylle, 3 di via Corte d’Appello, 11 di via Dettori, 4 di via Garibaldi, 2 di via Oristano, 7 di via San Domenico, 1 di via Savoia, 2 di via Sulis e 2 di via Torino.

Ed ecco orari e date.

La Congregazione Mariana degli Artieri di San Michele il 16 aprile prossimo (dalle ore 14:30 a fine processione) transiterà anche in via Azuni, via Cima, via Torino e via Sulis.

L‘Arciconfraternita del Gonfalone di Sant’Efisio il 18 aprile  (dalle ore 20 a fine processione) transiterà in via Azuni, via Cima, via Santa Croce, via Torino, via Dettori, piazza Aramu, il giorno dopo (dalle ore 20 a fine processione) in via Portoscalas e nel corso Vittorio Emanuele II, il successivo (dalle ore 10:30 a fine processione) in via Azuni, via Portoscalas e corso Vittorio Emanuele II e il 22 aprile (dalle ore 8 a fine processione) in via Cima.

L‘Arciconfraternita della Solitudine il 19 aprile 2019 (dalle ore 13:15 a fine processione) transiterà in via Torino e in via Cima e il giorno dopo (dalle ore 16:15 a fine processione) in via Cima.

Infine l’Arciconfraternita del Santissimo Crocifisso passerà il 12 aprile (dalle ore 16  a fine processione) transiterà nella vie Torino, Dettori, Savoia, Baylle e in piazza Garibaldi. Il 19 e il 20 aprile (dalle ore 16:30 a fine processione) in via Garibaldi, via Oristano, via Eleonora d’Arborea, Portico Romero e via San Domenico. Il giorno dopo (dalle ore 10:15 a fine processione) transiterà anche in piazza Garibaldi, e nel Portico Romero.


In questo articolo: