Cagliari, niente lista civica alle comunali e azzerato il Psd’Az in consiglio regionale: Chessa vira su Tunis

Non ci sono i tempi tecnici per presentare la lista Sardegna popolare per Cagliari, come annunciato nei giorni scorsi, Chessa e Maieli sosterranno i centristi


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sardegna al centro 20Venti e Udc in consiglio regionale hanno annunciato la costituzione di un gruppo unico ‘Sardegna al centro 20Venti-Udc’ e la collaborazione per le elezioni amministrative, con la creazione di una lista unica, che in questo caso vede anche l’adesione personale del consigliere del Psd’Az, Gianni Chessa, in aperto contrasto con il suo partito dal quale si è autosospeso. “In questo momento di avvio della legislatura regionale a noi interessa rivolgerci ai sardi, al nostro ruolo di opposizione nell’assemblea, entrando nel merito delle questioni e soprattutto non facendo un tipo di opposizione sterile che faccia soltanto il gioco di una maggioranza già in difficoltà”, spiega il promotore dell’accordo Stefano Tunis. “Col collega Piero Maieli avevamo chiesto un dialogo al gruppo dirigente, ma non è arrivato. Non è facile staccarsi ma entro la prossima settimana prenderemo una decisione”. Decisione che provocherà lo scioglimento del gruppo consiliare dei quattro mori, che non avrebbero più rappresentanti nell’assemblea sarda, e dunque Chessa e Maieli passeranno in un nuovo gruppo consiliare. Per quanto riguarda le amministrative del capoluogo Chessa aveva annunciato l’appoggio alla candidata del centrodestra Alessandra Zedda con una propria lista, Sardegna popolare per Cagliari, ma non essendoci le condizioni tecniche per fare la lista in tempo utile è stato deciso di unire le forze con i centristi.


In questo articolo: