Cagliari, le lacrime di Marco Marongiu: “Il mio distributore distrutto dall’incendio, danni per un milione”

Il titolare della stazione della Esso devastata dai malviventi è choccato: “Tutto distrutto, sono assicurato ma non per l’intera cifra: dalle telecamere ho visto l’arrivo del camion della spazzatura e, dopo un minuto, il fuoco”. GUARDATE il VIDEO

È disperato Marco Marongiu, uno dei titolari della stazione di benzina della Esso di viale Marconi a Cagliari devastata dall’incendio appiccato da dei malviventi che hanno utilizzato un furgone per i rifiuti dell’Econord, risultato rubato. “Danni per un milione di euro, si presume che abbiano tentato l’ingresso”, cioè di svaligiare il bar interno. Il mezzo ha preso fuoco, il caseggiato è crollato ed è tutto da rifare. Solo una delle colonnine di benzina costa 35mila euro. Sono assicurato ma non per tutta la cifra”, dice, rattristato e sconvolto, Marongiu. I suoi parenti e i suoi amici l’hanno raggiunto per confortalo, alla spicciolata, nel piazzale esterno dei distributore. “I filmati delle telecamere sono stati sequestrati dalla polizia. L’allarme è scattato alle 23:30, dalle immagini ho visto l’arrivo del furgone e, dopo circa un minuto, le fiamme”.
La pista principale che seguono gli inquirenti? Non c’è ancora. Meglio: o si è trattato di un attentato incendiario, ed è l’ipotesi più accreditata, o di una tentata rapina finita male. Ma questa ultima opzione ha già perso quasi tutto il suo peso. Le indagini degli uomini della squadra mobile vanno avanti in modo serrato.