Cagliari, l’incredibile caso di Walter Mazzarri: con l’esonero il rinnovo beffa

Giulini manda via il tecnico rossoblù e affida la squadra ad Alessandro Agostini. Ma una clausola prolungherà sino al 2024 il contratto del tecnico toscano

Il Cagliari esonera Walter Mazzarri, a tre giornate esatte dalla fine e con i rossoblù a rischio retrocessione in serie B il patron Tommaso Giulini manda via il tecnico toscano e si affida, per le ultime gare, a un traghettatore, Alessandro Agostini, già calciatore della prima squadra e attuale tecnico della Primavera. Ma con l’esonero arriva anche il rinnovo beffa per il tecnico che ha pagato con l’esonero la sconfitta per due a uno con il Verona. C’è infatti una clausola, stipulata al momento del contratto tra la società rossoblù e Mazzarri che, come spiegano Tuttomercatoweb e Sportitalia, prevede proprio il prolungamento del contratto per i prossimi due anni e mezzo. Il motivo? Legato alla classifica: il Cagliari non si trova nelle ultime tre posizioni della classifica, oggi, ma è quartultimo. Una posizione che non fa dormire sonni tranquilli a nessun tifoso e nemmeno ai giocatori, ma che porta il Cagliari Calcio a dover dare altri milioni a Walter Mazzarri per le prossime due stagioni. Un paradosso, a voler essere delicati e restando in “punta di contratto”.

 

 

Ma la decisione di Giulini ormai è definitiva. Il Cagliari ha già sollevato Mazzarri dall’incarico e, soprattutto in vista della delicatissima sfida di domenica prossima con la Salernitana, ha deciso di affidare la squadra a un rossoblù doc, Alessandro Agostini.