Cagliari, la scelta di Valeria: “Mamma per la seconda volta, dopo 10 anni chiudo la gioielleria”

Valeria Pisu, 32 anni, abbassa per sempre la serranda in via Garibaldi per fare la mamma a tempo pieno: “Assumere un dipendente è impossibile, qui lavoro solo io e sono riuscita ad andare avanti con le mie forze”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Dopo il fiocco blu, ecco il fiocco rosa: la gioia per la nascita di una figlia, per Valeria Pisu, commerciante cagliaritana di 32 anni, è andata di pari passo con la decisione, dopo dieci anni, di chiudere la sua gioielleria in via Garibaldi. In un periodo nel quale molti giovani preferiscono il lavoro alla famiglia, lei ha scelto di andare controcorrente. I primi gioielli e orologi li ha esposti, esattamente, dieci anni fa. Poi, sono arrivate le due “benedizioni”. E, soprattutto l’ultima, l’ha portata a prendere una decisione drastica: “Il 31 dicembre chiuderò il negozio. Qui lavoro da sola, nell’ultimo periodo ho anche ristrutturato il locale e l’attività è andata sempre bene”. Insomma, la crisi non c’entra quasi nulla nella scelta di dedicarsi totalmente alla famiglia. Con un dipendente, però, la Pisu avrebbe potuto continuare a tenere aperto il negozio: “Sì, ma assumerlo sarebbe stato troppo costoso”. Meglio: “Questa è un’attività piccolina che va avanti con le proprie forze, aggiungere nel bilancio le spese per un dipendente è impossibile”. E allora, nella via Garibaldi delle tante lamentele dei negozianti con le casse semivuote, c’è spazio anche per una storia differente: una giovane mamma che, almeno per i prossimi mesi, si occuperà al cento per cento dei suoi figli.

 

“Mi dispiace lasciare via Garibaldi, qui i negozianti sono molto uniti tra loro, hanno tutti l’obbiettivo di migliorare la situazione del commercio. Abbiamo un’altra attività in un’altra zona di Cagliari”, spiega la 32enne. “Adesso, con la famiglia che si è allargata, non riesco più a gestire il lavoro e i bimbi,  è una situazione complessa”.


In questo articolo: