Cagliari, dramma a Stampace: trovato morto in casa a 59 anni l’ex dj Giorgio Favarolo

Addio a un volto molto conosciuto nelle serate degli anni Ottanta e Novanta, in prima linea anche per il Cuccurus Cottus. Il corpo, sul divano, ritrovato dopo l’allarme dato dai vicini e dal fratello. I carabinieri hanno eseguito tutte le verifiche, insieme al medico legale, su richiesta del magistrato di turno. Esclusa la morte violenta


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il rione cagliaritano di Stampace perde uno dei suoi abitanti più noti. È morto a 59 anni Giorgio Favarolo, per tanto tempo dj e tra gli animatori di molte edizioni del Cuccurus Cottus. Il suo corpo, senza vita, è stato trovato nell’abitazione nella quale viveva, al secondo piano del civico 92 di via Sant’Efisio. Sono stati alcuni vicini, insospettiti dal fatto che da oltre un giorno non rispondesse al telefono, a dare l’allarme. Sul posto sono arrivati i carabinieri e il medico legale: le verifiche sono andate avanti a lungo, su disposizione del magistrato di turno Gilberto Ganassi. Esclusa la morte violenta, appena saputo del tragico ritrovamento si è precipitato nel cuore di Stampace anche il fratello di Giorgio, Massimo. A cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta Giorgio Favarolo è stato uno di quei dj capaci di dire la loro e farsi apprezzare durante tante serate dei weekend tra Cagliari e provincia. La sua musica non mancava mai nemmeno durante l’evento annuale Cucurus Cottus: tra quintali di pesci offerti ai partecipanti, malloreddus e angurie spiccava la sua musica e il suo motto, “lissa libera”. Negli ulitmi anni, stando a quanto trapela, non stava benissimo.
La notizia della morte di Giorgio Favarolo ha presto fatto il giro del rione, gettando tutti gli stampacini nello sconforto e nella tristezza. Per ore sono andate avanti le verifiche da parte dei militari e degli investigatori per appurare l’assenza di qualunque mistero all’origine del decesso del cinquantanovenne. La salma è stata già restituita ai familiari per la celebrazione del funerale.