Cagliari, commercianti allo stremo: “Il bonus di 600 euro? Non sappiamo quando arriverà”

Il bonus del Governo per i lavoratori fermi per l’emergenza Coronavirus? Sinora è tutto “congelato”. Il commercialista cagliaritano Franco Forresu: “Passa tutto per l’Inps, non c’è ancora nessuna comunicazione: c’è caos totale, soprattutto per le partite Iva”. Tutti i dettagli

I seicento euro di bonus previsti dal Governo per i lavoratori e le partite Iva? Ci sono, ma sinora sarebbero solo sulla carta: l’ultima promessa del ministro dell’Economia Gualtieri vede la prossima settimana come quella “decisiva” per l’arrivo del modulo. Ma in una situazione di crisi, con quasi tutti i negozi sbarrati, i telefoni dei dottori commercialisti sono bollenti.
Decine e decine di chiamate ogni giorno da parte di commercianti e artigiani che “non sanno che pesci pigliare”, spiega il commercialista cagliaritano Franco Forresu. Settant’anni, esercita la professione dal 1982: “Non c’è nessuna comunicazione ufficiale da parte dell’Inps, l’unico ente che può sbloccare questa situazione. Stiamo attendendo una circolare che, forse, arriverà solo tra qualche giorno”, esordisce il dottore commercialista. “I soldi, quando arriveranno, non saranno erogati sotto forma di credito d’imposta, ma sul conto corrente”. C’è incertezza, quindi, in merito agli annunci del Governo: “Soprattutto per le partite Iva, ci sono addirittura interpretazioni differenti da parte degli specialisti: c’è chi dice, per esempio, che potranno usufruire del bonus solo i lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata”.
Il grosso dei casi, però, sembra riguardare “i commercianti, gli artigiani e i coltivatori diretti. I seicento euro sono pensati soprattutto per loro”, osserva Forresu. “Al momento, l’unica informazione che posso dare è che bisogna attendere una norma chiara da parte dell’Inps, è quello che ripeto alle decine di miei clienti che mi telefonano mattina e sera”. E c’è anche un altro particolare: “Sinora, nei documenti ufficiali non si fa nessun riferimento all’essere in regola con il Durc”. Forresu, da esperto commercialista, invita comunque tutti alla calma: “Ora come ora è caos totale, bisogna attendere le mosse dell’Inps”.

In questo articolo: