Cagliari, brutale aggressione al Ss. Trinità: “Guardia giurata picchiata da un paziente in Psichiatria 2”

Ennesima aggressione tra le corsie dell’ospedale di Is Mirrionis: “L’aggressore è già stato ricoverato nel reparto, la guardia ha riportato danni ad un occhio e a un braccio. Non se ne può più, i lavoratori devono avere la certezza di ritornare a casa sani e salvi”

Ancora un’aggressione dentro l’ospedale cagliaritano Ss. Trinità, ancora una volta nel reparto di Psichiatria 2. Il fatto è avvenuto ieri, e a rimediare le botte da parte di un paziente è stata “una guardia giurata”. A dirlo è il segretario provinciale della Fials Paolo Cugliara: “Nel pomeriggio di ieri uno dei pazienti del reparto, una nostra vecchia conoscenza in quanto viene spesso ricoverato in Psichiatria, ha perso la testa e ha aggredito la guardia. Quasi subito sono intervenuti degli infermieri che sono riusciti a immobilizzare l’aggressore”, racconta Cugliara, “ma ormai il più era fatto. Sono volati pugni e calci e mi hanno riferito che la guardia ha rimediato un occhio gonfio, oltre a lesioni ad un braccio e ad un polso, e le hanno dato molti giorni di cure”. Riesplode quindi la questione-sicurezza all’interno dei padiglioni oapedalieri di via Is Mirrionis.

 

“Siamo ormai stufi di dover comunicare queste terribili notizie”, osserva il sindacalista, “tutti i lavoratori interni di ogni ordine e grado, inclusew guardie giurate, continuano a operare in condizioni di insicurezza. Ogni volta che Oss, infermieri, medici e guardie mettono piede dentro il Santissima Trinità sperano di ritornare a casa sani e salvi”.