Cagliari, approfitta di 2 donne nei bagni della Caritas: 22enne gambiano in arresto per violenza sessuale

Circa un’ora prima del suo arresto, il giovane è entrato all’interno del bagno della struttura gestita dalla Caritas dove con violenza e minacce ha approfittato di due donne, una 48enne e una  64enne, entrambe cagliaritane.

E’ avvenuto ieri sera a Cagliari. Al termine di una serie di accertamenti e di un intervento su strada i Carabinieri della Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto per violenza sessuale, e denunciato allo stesso tempo per violenza privata, un gambiano  di 22 anni, disoccupato e senza fissa dimora, già gravato da diversi precedenti. Circa un’ora prima del suo arresto, il giovane è entrato all’interno del bagno della struttura gestita dalla Caritas dove con violenza e minacce ha approfittato di due donne, una 48enne e una  64enne, entrambe cagliaritane. I fatti sono avvenuti all’interno della Caritas di viale Fra Ignazio. I militari hanno acquisito dalle due vittime, una delle quali è riuscita a operare una chiamata al numero di emergenza 112, una compiuta descrizione dell’autore dei delitti e si sono posti alla sua ricerca,  individuandolo infine nella vicina via Ospedale. Lo straniero teneva in mano una busta con all’interno un oggetto non identificato e alla vista dei carabinieri ha assunto un atteggiamento sempre più minaccioso. Vista la situazione di potenziale pericolo, uno dei carabinieri ha utilizzato la pistola ad impulsi taser, ponendo l’uomo in condizione di non poter nuocere. Immobilizzato, lo straniero è stato condotto presso gli uffici della caserma di via Nuoro dove, dopo una mirata visita medica, è stato riscontrato il suo buono stato di salute. Dopo la verbalizzazione degli atti è stato trasferito a Uta.


In questo articolo: