Cagliari, 42 locali food da via Garibaldi al Corso. Il nuovo shopping? Pizzette e tapas

Dalle vetrine con manichini alle vetrate con tavoli e piatti: il settore del food conquista anche le storiche strade dello shopping. Pizzette, tapas, insalatone, ma anche primi, secondi di carne e gelati. GUARDATE il video 

Un diamante è per sempre, un abito per qualche anno, una pizzetta o un gelato per pochi minuti. E ai cagliaritani sembra andar bene l’acquisto, “a tempo limitato”, del cibo: tra via Garibaldi e l’inizio del Corso Vittorio non si muore certo di fame. I locali food avanzano anche nelle vie dello shopping: nella strada dedicata all’”Eroe dei due mondi” sono dieci i posti nei quali è possibile riempirsi la pancia: da un semplice caffè a un’insalatona, da un gelato a un pranzo a base di sushi. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Idem in via Manno: un nuovo maxi negozio di caramelle fa compagnia a due bar, una gelateria, una pizzetteria e un locale dove è protagonista la patata (il cartello con i vari menù è in via Manno, tavoli e sedie nel portico di Sant’Antonio.
Superati i tre bar, le due gelaterie e i cinque locali food di piazza Yenne, si arriva nella prima parte del Corso Vittorio. Lì, tra menù vegani, hot dog “da passeggio”, piatti composti annaffiati da birra e tranci di pizza, è possibile contare altre sedici attività commerciali totalmente incentrate sul food. Un settore che sembra tirare sempre più, ormai, in tutta la città: e che, a breve, potrebbe portare anche a una modifica della “geografia dello shopping” cittadino. Con i cagliaritani che vanno in centro non più per comprare un paio di scarpe o un maglione, ma solo per mangiare.