Giovane ucciso in casa ad Alghero: un arresto

Arrestato un coetaneo di Alberto Meloni, il barista di 18 anni di Alghero, freddato ieri sera con un colpo di pistola

E’ stato arrestato il  presunto omicida di Alberto Melone, barista algherese di 19 anni, freddato ieri sera con un colpo di pistola in casa di un amico in piazza del Teatro. Secondo quanto riporta il quotidiano La Nuova Sardegna si tratta di un coetaneo, Lukas Saba, il proprietario dell’appartamento, che già ieri sera era stato portato in caserma per l’interrogatorio, e durante la notte messo sotto torchio avrebbe confessato.

Cambia completamente il quadro emerso ieri con le prime notizie che avevano fatto emergere che era stato lo stesso Melone ad aprire le porte al killer. Il barista ferito gravemente da un colpo di pistola al collo era morto prima dell’arrivo dei soccorsi, allertati dai vicini di casa. Proseguono le indagini per risalire al movente.