Algeria, il business dei migranti: mille e 500 euro per arrivare in Sardegna

Tanti i giovani nordafricani che tentano l’arrivo in Europa per cercare fortuna. E chi vuole emigrare trova tutte le indicazioni e le opportunità su facebook e sui social network. Lo sbarco in Sardegna dopo 24 ore di navigazione

Ci vogliono mille e 500 euro per arrivare in Sardegna. E 24 ore di navigazione. È quanto ha rivelato il quotidiano algerino El Watan che oggi ha pubblicato un inchiesta sull’emigrazione algerina e il business dei trafficanti.

Una grave crisi economica sta investendo il paese nordafricano, così sono tanti i giovani che tentano l’arrivo in Europa per cercare fortuna. E chi vuole emigrare trova tutte le indicazioni e le opportunità su facebook e sui social network. Dove i trafficanti sono organizzatissimi. E una delle due tratte principali per raggiungere l’Europa è quella che dalla città algerina di Annaba porta al Sulcis (“24 ore di navigazione con tanti rischi”), l’altra conduce al trasferimento in Tunisia, poi Libia e da lì verso Lampedusa, meno dispendiosa e più rapida (10 ore di navigazione) più complicata (servono documenti falsi).

Sul tema immigrazione in Sardegna è intervenuto oggi il consigliere regionale Fi Ugo Cappellacci per il quale “occorre un “Piano Marshall’ per sostenere queste persone nella loro terra, praticando il rispetto per quel diritto a non essere costretti ad emigrare richiamato da Giovanni Paolo II. Pigliaru e il Partito Democratico – ha concluso- non si rendano ancora una volta complici di un’immigrazione senza criteri e senza controlli che poco ha a che fare con l’accoglienza e che alimenta il business dei trafficanti di persone umane”.