Addio alla pista ciclabile tra Cagliari e Pula, fondi dirottati su La Maddalena spiaggia e Nora

Sacrificato dunque il tracciato ciclabile tra Pula e il capoluogo. I fondi redistribuiti sul Cammino di Sant’Efisio: soldi per via Sassari e viale La Playa, la chiesa di Nora e il restyling di La Maddalena spiaggia

Addio alla pista ciclabile tra Cagliari e Pula. Al suo posto opere per il cammino di Sant’Efisio. Verrà cioè migliorato il tracciato che annualmente percorre il cocchio del martire guerriero che ogni anno viene portato da Stampace a Nora per lo scioglimento del voto. Fondi, tra l’altro, per via Sassari a Cagliari, per la chiesa di Sant’Efisio a Nora e la riqualificazione di La Maddalena spiaggia a Capoterra. Sacrificato dunque il tracciato ciclabile tra Pula e il capoluogo: troppo lunghi i tempi per la progettazione e l’approvazione.  E così i due milioni e 800 mila euro sono stati redistribuiti. Seicentomila euro verranno utilizzati per il restyling di viale La Playa e via Sassari a Cagliari, per Capoterra 930 mila euro per la riqualificazione di La Maddalena spiaggia, col ripristino della sede stradale, impianto di illuminazione, opere di mitigazione dei fabbricati esistenti, area sosta, arredi urbani e arredi urbani di Su Loi.

 

Fondi anche per Sarroch: 500 mila euro per il restauro dei dipinti di villa Siotto, per l ristrutturazione e adeguamento statico e messa a norma di casa Maxia e per la sistemazione esterna delle aree antistanti la chiesa di San Giorgio. “È un risultato importante, frutto di un lavoro avviato da anni che raggiunge un primo significativo obiettivo”, ha dichiarato il sindaco di Sarroch Salvatore Mattana, “grazie a tutti coloro che hanno collaborato”. A Pula 500 mila euro per la chiesa di Sant’Efisio a Nora. Mentre 465 mila euro andranno a Villa San Pietro per la realizzazione di via sant’Efisio, il recupero dell’ex casa Aru-Orrù (e delle aree di pertinenza e la riqualificazione della pavimentazione di via XX Settembre.


In questo articolo: