Talking Angela, sospetti a Cagliari: dietro le app ombra dei pedofili?

Tam tam tra i giovanissimi sui social network; due app sospette che chiedono informazioni dettagliate sui bambini

Autore: Francesco Piras il 24/02/2014 19:21


Talking Angela, sospetti a Cagliari: dietro le app ombra dei pedofili?

Due app sospette, col rischio pedofilia dietro l’angolo. A far terrore nell'hinterland cagliaritano tra i giovanissimi, che in quest ore stanno dando vita a un vero tam tam di stati su facebook , sono delle app che prendono rispettivamente il nome  : "talking tom" che sembra di non avere nulla di anomalo e "talking angela" dove nell'icona dell'app-game vi si può vedere un uomo al computer ; i rumors dicono che lo sviluppatore è un pedofilo-hacker che attraverso le domande che fa l'app adesca bambini e inoltre spia tramite la fotocamera e il microfono. Tutto è stato smentito dallo sviluppatore su facebook e su twitter, ma c’è chi ha interessato la Polizia Postale. E anche tanti genitori stanno cercando di capire se dietro ci sia qualche trappola. 



TAGS:  app   talking angela   pedofilia