Villasimius piange Giovanni Fadda, travolto dall’auto durante una battuta di caccia: “Un operaio modello, non meritava questa fine”

Choc in città per la morte del 71enne. Il fratello Carlo è consigliere comunale, il cognato ha il famoso ristorante “Da Barbara” a Solanas. Le lacrime del sindaco Gianluca Dessì: “Era in pensione da poco, si stava finalmente riposando dopo aver fatto riparazioni in tanti condomini. Sono vicinissimo alla moglie e ai suoi due figli, conoscevo Giovanni da tantissimo tempo”

È stato travolto e ucciso dal suo fuoristrada mentre era impegnato in una battuta di caccia nelle campagne della sua città, Villasimius, Giovanni Fadda. Settantuno anni, un operaio conosciutissimo: sono pochi i residenti del paese che non l’hanno visto, almeno una volta, eseguire una riparazione nel loro condominio. Un freno a mano dimenticato e la tragedia, questa la ricostruzione effettuata dai carabinieri, intervenuti sul luogo della tragedia. L’auto ha letteralmente schiacciato Fadda, non lasciandogli scampo. Commozione in tutta Villasimius per la sua tragica scomparsa: il fratello Carlo è consigliere comunale, il cognato Lazzaro Asuni gestisce il famoso ristorante “Da Barbara” nella vicina Solanas. Il sindaco Gianluca Dessì è stato tra i primi ad essere informato del dramma: “Conoscevo benissimo Giovanni, da decenni, visto che avendo una rivendita di materiali edili mi capitava di vederlo quasi ogni giorno. Avevamo un rapporto ottimo, non è retorica dire che perdiamo una persona stimata e per bene. Era in pensione da pochissimo tempo, nemmeno due anni, dopo aver lavorato come manutentore di condomini e muratore”, ricorda, commosso, Dessì. “Ci eravamo visti l’ultima volta pochi giorni fa”
Fadda lascia “la moglie e due figli, Nicola e Laura. Una famiglia perbene colpita da un drammatico lutto, esprimo la mia massima vicinanza a tutti i cari di Giovanni, non meritava di fare una simile fine. Oggi, per tutta Villasimius, è una giornata di immenso dolore”.


In questo articolo: