Una finestra aperta sul domani che non dimentica le tradizioni e i maestri del passato: Novidade all’ex Manifattura

Un futuro consapevole, il rapporto dell’uomo con la natura, l’innovazione sostenibile e la scoperta o riscoperta dei materiali. Un percorso tra arte, scienza e tecnologia definisce i temi portanti di Novidade, la manifestazione promossa da Sardegna Ricerche che animerà l’ex Manifattura Tabacchi di Cagliari dal 13 al 23 dicembre

Un futuro consapevole, il rapporto dell’uomo con la natura, l’innovazione sostenibile e la scoperta o riscoperta dei materiali. Un percorso tra arte, scienza e tecnologia definisce i temi portanti di Novidade, la manifestazione promossa da Sardegna Ricerche che animerà l’ex Manifattura Tabacchi di Cagliari dal 13 al 23 dicembre.

Una finestra aperta sul domani che non dimentica le tradizioni, i maestri del passato e le tante storie, piccole e grandi, raccontate coralmente dagli ospiti di Sa Manifattura.
Fitto il calendario costruito assieme ai partner pubblici e privati: dai concerti alle proiezioni cinematografiche, passando per le mostre immersive, i laboratori, gli spettacoli teatrali, i seminari, i workshop e le tante performance di artisti, innovatori e artigiani.
Il visitatore verrà accolto dalle narrazioni in video mapping di Digital Art Sardinia, che lo immergeranno nell’atmosfera di Novidade aprendo la strada verso le sale che ospitano i tanti eventi. Tra questi “In Bolu”, l’installazione che consentirà di ammirare pezzi unici dell’artigianato sardo con il loro inestimabile valore artistico e culturale. Un’esposizione immersiva, tra pezzi originali e proiezioni, organizzata con l’assessorato regionale al Turismo e l’assessorato regionale agli Enti locali. I tesori dell’isola saranno al centro anche delle iniziative organizzate da Forestas che, con esposizioni e laboratori, guiderà il pubblico alla scoperta delle meraviglie della natura sarda.

Tutto rivolto all’innovazione è il seminario di gioielleria digitale, realizzato con DAMA Academy, durante il quale verranno mostrate le potenzialità delle tecnologie digitali nella progettazione e nella fabbricazione di gioielli, così come il laboratorio ingegneristico “Christmas Lab, Il Tinkering rende unico il tuo Natale” e il seminario “Un robot a scuola” organizzati da Sardegna Ricerche.
Attenzione particolare è stata riservata alle arti: “Mondo fragile” è il titolo dell’installazione dell’artista Crisa che indaga la decadenza della società e la fragilità del pianeta, tra residui di un paesaggio urbano. “Il banco delle parole” del collettivo Amori difficili, produzione Sardegna Teatro, mira a esplorare la complessità dei rapporti di coppia e tra l’individuo e la società. Mentre “Dinamismo metamorfico #2” di Daniela Frongia, vuole rendere visibile l’energia che investiamo nel corso della nostra vita e, allo stesso tempo, sottolineare l’impatto ambientale dei nostri gesti ripetuti nel tempo.

Da non perdere i concerti affidati al Conservatorio, le note jazz del BFlat, gli spettacoli teatrali di Is Mascareddas, le passeggiate tra le architetture gonfiabili e le proiezioni cinematografiche. Il fascino del grande schermo sarà svelato dalla Sardegna Film Commission che ha organizzato un percorso alla scoperta dei film del maestro Miyazaki, mentre la Cineteca sarda presenterà una serie di filmati girati dalle famiglie sarde del passato durante il Natale, per condurre il visitatore tra le suggestioni di un tempo più semplice ma non meno emozionante.
Non poteva mancare uno spazio dedicato a un grande campione: tutta da scoprire è “Luigi”, la mostra immersiva dedicata a Gigi Riva, organizzata da Opificio Innova, tratta dall’omonimo spettacolo teatrale.

Il taglio del nastro è per lunedì 13 dicembre alle 17, con il presidente della Regione Sardegna Christian Solinas.

«Stiamo lavorando per trasformare Sa Manifattura in una vera Fabbrica della Creatività e per questo siamo orgogliosi del lavoro fatto con tutti i partner per realizzare Novidade», ha evidenziato Maria Assunta Serra, direttore generale di Sardegna Ricerche, nel ringraziare tutti i soggetti pubblici e privati che partecipano alla manifestazione: Forestas, Fondazione Sardegna Film Commission, il Conservatorio di musica di Cagliari, Società umanitaria Cineteca sarda, Sardegna Teatro, Opificio Innova, Is Mascareddas e con il supporto tecnico dell’Associazione Enti locali per le attività culturali e di spettacolo.


In questo articolo: