Ubriachi litigano per futili motivi, all’arrivo degli agenti si rifiutano di dare le generalità: arrestati a Cagliari

Arrestati per resistenza, oltraggio e violenza a Pubblico Ufficiale

Nel caldo pomeriggio di ieri gli equipaggi della Squadra Volante sono intervenuti in via Col del Rosso angolo Via San Michele per la presenza di due uomini, visibilmente ubriachi, con delle evidenti ferite riconducibili ad una violenta lite. Gli Agenti sul posto hanno effettivamente trovato i due uomini, uno di 51 anni e l’altro di 42, che vista la loro precaria condizione dovuta all’assunzione di alcool e presumibilmente anche di stupefacenti, hanno reso estremamente complesso riportare la situazione ad una normalità.

I due più volte invitati a calmarsi ma soprattutto a fornire le proprie generalità, continuavano a mettere in atto atteggiamenti minacciosi e violenti nei confronti degli operatori e a non riferire nulla su quanto accaduto.

La situazione si è ulteriormente aggravata con l’arrivo di un terzo uomo, il quale furibondo, riferiva che la lite con i due era nata a seguito della rottura di una persiana e di una zanzariera nella propria abitazione ad opera dei due. Esausto dell’atteggiamento di entrambi e visibilmente arrabbiato per la rottura degli infissi, ha portato ad una lite animata. I due ubriachi si sono allontanati continuando a litigare tra di loro, sino all’arrivo dei Poliziotti.

Con non poca fatica gli Agenti sono riusciti a mettere in sicurezza i due per condurli in Questura e successivamente al Gabinetto di Polizia Scientifica per una compiuta identificazione, essendosi sempre rifiutati di fornire le proprie generalità.

Per il loro atteggiamento assunto durante tutte le fasi i due, con precedenti di polizia, sono stati arrestati per resistenza, oltraggio e violenza a Pubblico Ufficiale in concorso tra loro.

Nel corso della mattina si terrà l’udienza di convalida.