Turismo, Sant’Antioco si apre ai mercati inglese e irlandese

Si intensifica il rapporto tra Enit (Ente Nazionale per il Turismo) sede di Londra, e il Comune di Sant’Antioco

Si intensifica il rapporto tra Enit (Ente Nazionale per il Turismo) sede di Londra, e il Comune di Sant’Antioco. Grazie alla collaborazione tra l’ente del turismo e l’Amministrazione comunale, infatti, il Sulcis si prepara ad aprirsi ai mercati del turismo inglese e irlandese con un Educational Tour che si terrà a Sant’Antioco il 5 e il 6 ottobre prossimi. Prevista la presenza di  una decina di buyer provenienti dall’Inghilterra e dall’Irlanda per conoscere e scoprire le nostre bellezze in un’ottica di promozione turistica. «Un’occasione unica – spiega l’assessore al Turismo del Comune di Sant’Antioco Roberta Serrenti – promossa e organizzata dalla nostra Amministrazione in collaborazione con gli uffici di Enit, sede londinese, l’Assessorato regionale del Turismo e il Comune di Cagliari. Un evento importantissimo, che segue l’Educational tour svoltosi a Sant’Antioco nel 2018, in occasione della Festa di S.Antioco Martire. E se in quella circostanza la spesa per l’organizzazione era stata di circa 10 mila euro, questa volta il Comune mette sul piatto solo mille euro. Per una ragione ben precisa: perché in tanti hanno compreso l’utilità dell’iniziativa, collaborando fattivamente alla sua riuscita. La visita dei buyer, infatti, si regge grazie al contributo di enti (Enit compreso), associazioni e imprenditori privati. E in quest’ottica abbiamo pensato di coinvolgere anche altri Comuni, con lo scopo di fare rete e di proporre un “prodotto” turistico che rappresenti il territorio. Siamo certi che iniziative come queste siano indispensabili per fare di Sant’Antioco una vera meta turistica».

Tra le tante collaborazioni, anche quella della Sogaer, che gestisce l’Aeroporto di Elmas, la quale si impegnerà nell’accoglienza degli ospiti. Nello specifico, parteciperanno SAGA, una delle più importanti compagnie inglesi che organizza viaggi di gruppo; MARTIN RANDALL: la compagnia leader per viaggi culturali. Sono presenti sul mercato da 30 anni, offrono tour in 30 paesi e l’Italia è la destinazione europea più richiesta; LAGER HOLIDAYS: Organizzano viaggi di gruppo, non hanno la Sardegna in catalogo ma sono interessati ad inserirla nella programmazione 2021; COX and KINGS: questa compagnia ha inserito da poco la Sardegna e sta riscontrando molto interesse sulla destinazione. Infine TOP FLIGHT: il più importante operatore irlandese che propone l’Italia.

Presente anche una delegazione della stampa di settore inglese e irlandese: ITALIA! MAGAZINE, rivista tutta dedicata all’Italia ed agli amanti del Bel Paese; THE IRISH SUN, uno dei principali quotidiani in Irlanda, con una tiratura di circa 60.000 copie e circolazione di 200.000. TRAVEL BULLETIN, un giornale che raggiunge i professionisti di viaggio nel loro luogo di lavoro, fornendo notizie, prodotti e informazioni in primo piano in un formato facilmente leggibile. «Ringrazio – conclude l’assessore Roberta Serrenti – tutti coloro che collaborano e in particolare il Sulki, Centro Commerciale Naturale di Sant’Antioco, la nostra rete di imprenditori locali impegnata in prima linea nell’organizzazione di questo importante appuntamento».


In questo articolo: