“Sulla Sulcitana corrono come pazzi: va messa in sicurezza con autovelox e dossi”

Omar Piras, 41 anni di Quartu Sant’Elena a Radio CASTEDDU: “Andate piano, non correte in macchina, la vita è solo una”

Omar Piras, 41 anni di Quartu Sant’Elena a Radio CASTEDDU: “Andate piano, non correte in macchina, la vita è solo una”.
Si discute  ancora riguardo il gravissimo incidente stradale avvenuto oggi lungo la sulcitana e che ha causato la morte di un ragazzo di 30 anni, Gianmarco De Agostini di Cagliari: “L’ho percorsa molte volte per andare a Pula e a Macchiareddu quando ho lavorato in quella zona, quindi è una strada che conosco. Sembra tranquilla ma non lo è:  corrono come pazzi, sorpassano in maniera azzardata. Ci sono 2 percorsi e alcune curve e non capisco come la si possa percorrere ad alta velocità.
La notte inoltre è molto buia e bisogna avere molta attenzione come la mattina presto che, spesso, non si vede niente a causa della nebbia.  C’è bisogno di alcuni interventi, secondo me, da parte dei vari enti affinché mettano in sicurezza l’arteria. Innanzitutto per rallentare le folle corsi occorrerebbe un autovelox e forse anche dei dossi.  Anche tre settimane fa si è schiantato un ragazzo: dopo quasi 30 anni siamo ancora qui a parlare di questa strada”.
Risentite qui l’intervista a Omar Piras di Paolo Rapeanu e Gigi Garau
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: