“Sporcano Cagliari”: il Comune dichiara guerra ai volantini pubblicitari

Volano, sporcano le strade e tappano le caditoie. E si insinuano negli androni creando pericoli per gli anziani. Ok del consiglio comunale cagliaritano a una mozione che promuove un giro di vite contro il volantinaggio selvaggio in città

Di Ennio Neri

Volano, sporcano le strade e tappano le caditoie. E si insinuano negli androni creando pericoli per gli anziani. Ma ora il Comune annuncia un giro di vite su distribuzione indiscriminata di volantini, depliants, opuscoli o altro materiale pubblicitario.

Sì dell’aula del consiglio comunale cagliaritano ad una mozione firmata dai consiglieri Roberto Tramaloni, Pds e Aurelio Lai, Autonomisti per Lussu. I consiglieri condanno l’attività intensa di volantinaggio selvaggio in città che non risparmia nemmeno i pali dell’illuminazione pubblica, i cartelli stradali e gli alberi di vie e piazze cittadine. I volantini vengono infilati sotto i portoni, sui parabrezza o lunotti dei veicoli o distribuiti ai semafori. Con “conseguenze per l’igiene pubblica e la sicurezza” creando degrado. Il documento approvato dal Consiglio chiede all’amministrazione maggior severità nei confronti dei trasgressori delle norme in materia di diffusione di volantini pubblicitari.


In questo articolo: