Serial killer delle prostitute a Roma, sospettato un uomo: si chiama Giandavide De Pau

Il blitz oggi all’alba a Primavalle, dopo alcuni controlli in diversi bed and breakfast di via Milazzo, accanto alla stazione Termini

Serial killer delle prostitute a Roma, sospettato un uomo: si chiama Giandavide De Pau. L’uomo ha 51 anni, tossicodipendente, con precedenti penali legati all’uso di stupefacenti e legato al clan camorristico dei Senese e alla criminalità romana, l’uomo interrogato perché sospettato di essere l’autore dei tre femminicidi, due donne cinesi e una colombiana, avvenuti nella zona Prati a Roma, giovedì scorso 17 novembre. Al momento l’uomo non è in stato di fermo. Gli inquirenti stanno ascoltando il sospettato per capire se sia l’autore degli omicidi, come riporta Quotidiano.net. Il blitz oggi all’alba a Primavalle, dopo alcuni controlli in diversi bed and breakfast di via Milazzo, accanto alla stazione Termini.

La polizia è arrivata al sospettato analizzando le immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti nel quadrante tra le vie Riboty e Durazzo. Nelle immagini appare ripreso da diverse angolazioni il volto di un uomo, potrebbe trattarsi del killer di Prati.

Fra le telecamere analizzate anche quella nascosta dietro a un vaso che si affaccia sulla strada difronte all’appartamento in cui si prostituivano le due donne di origine cinese.

Gli inquirenti, inoltre, avrebbero trovato il dna dell’assassino sul citofono, sui letti e anche sui corpi delle tre donne vittime.


In questo articolo: