Scontro a Pirri sugli spazi per i manifesti elettorali: “Lontani dai seggi o assenti, non siamo certo una priorità per Cagliari”

La rabbia di Maria Laura Manca, presidentessa della Municipalità in corsa per il bis. Da via Toti sino all’ex Vetreria, trovare i pannelli in acciaio con le foto dei candidati pirresi è un’impresa: “È stato fatto apposta per sacrificare la nostra elezione o un errore? È comunque insostenibile e vergognoso”. VIDEO


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Gli spazi per i manifesti elettorali dei candidati alla Municipalità di Pirri? Pochi, in alcune zone totalmente assenti e posizionati, dove ci sono, lontani dai seggi: “La propaganda elettorale ha delle regole ferree”, ricorda Maria Laura Manca, presidentessa del parlamentino di via Santa Maria Chiara e in corsa per il bis. Lo sfidante del centrodestra è Francesco Ciaramella. La Manca ha fatto un tour tra assenze e “errori” nel posizionamento dei pannelli in acciaio: “Ieri pomeriggio fatto un giro per verificare gli spazi elettorali a noi assegnati presso i seggi elettorali ed ecco la situazione. In via Toti fronte scuola assenti e spostati in via degli Stendardi, molto distanti dal seggio”. Ancora: “Assenza di spazi elettorali al Cep pur essendoci sezioni dove votano residenti a Pirri, ubicazione degli spazi dedicati alla Municipalità fronte parco della ex Vetreria poco visibili, si trovano nella parte del parcheggio quando potevano essere ubicati in continuità con l’ingresso del parco in prosecuzione con quelli comunali”.

“Ritengo questa scelta poco attenta al diritto di informazione per i Pirresi e per le elezioni per la Municipalità. Ho immediatamente scritto agli uffici competenti. Mi chiedo se sia stato fatto apposta sacrificare la nostra elezione oppure sia un errore”, punge ancora la Manca, “anche se nessuna delle due ipotesi è plausibile. Insostenibile! Vergognoso”.


In questo articolo: