Sardegna zona arancione, Lega: “Faremo cambiare idea a Speranza”

“Lavoriamo per la ripartenza dopo Pasqua”. A Radio CASTEDDU Eugenio Zoffili, coordinatore della Lega: “Sono personalmente contrario che si possa rimanere in zona arancione, parliamo della Sardegna, per un periodo di tempo così lungo. In rappresentanza della Lega Sardegna mi opporrò”

“Lavoriamo per la ripartenza dopo Pasqua”. A Radio CASTEDDU Eugenio Zoffili, coordinatore della Lega: “Sono personalmente contrario che si possa rimanere in zona arancione, parliamo della Sardegna, per un periodo di tempo così lungo. In rappresentanza della Lega Sardegna mi opporrò come ho cercato di fare nel passaggio che c’è stato dalla zona bianca alla zona arancione, personalmente ho scritto anche al ministro Speranza, con cui ho un buon rapporto, però non sono d’accordo con la scelta effettuata, quella di affidarsi ad un algoritmo, perché la Sardegna ha delle condizioni diverse: dati che sono fortunatamente molto bassi, sia riguardo i contagi che i pazienti ricoverati, che abbraccio e ai quali auguro di guarire. Inoltre in Sardegna ci sono i controlli che vengono fatti nei porti e negli aeroporti.
Vi garantisco che la Lega farà valere la voce di non andare nella direzione di una zona arancione a vita: si arriverà a Pasqua e dopo ci vuole una ripresa in sicurezza, bisogna ripartire in sicurezza”.
C’è ancora la possibilità di far cambiare idea a Speranza e ai  rigoristi del governo? “Assolutamente sì: la Lega in modo costruttivo si farà assolutamente sentire, l’abbiamo già dimostrato in quelle ore di passaggio dalla zona bianca, mi sono interfacciato anche con il ministro Speranza ma non ce l’ho fatta a fargli cambiare idea, perché ha prevalso, per lui, l’algoritmo. Sono sincero: Speranza in quel frangente mi ha deluso”.
Risentite qui l’intervista a Eugenio Zoffili del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu https://www.facebook.com/castedduonline/videos/401296637953958/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU


In questo articolo: