Sardara, riaprono le terme comunali. Ecco il nuovo albergo

Dopo sei anni di chiusura, sabato l’inaugurazione

Nuovo taglio del nastro per le terme comunali a Sardara. Dopo 6 anni di chiusura, sabato 29 agosto alle ore 18.30 ci sarà l’inaugurazione dell’albergo “Sardegna Termale Hotel & SPA”.
La struttura dedicata al benessere termale diventerà pienamente operativa a partire dal 10 settembre.

Dotata di 52 camere per un totale di 102 posti letto e di due piscine termali (una interna ed una esterna), la capacità ricettiva dell’albergo comunale va ad aggiungersi ai 170 posti letto delle Antiche Terme, la struttura privata. In questo modo avremmo nel compendio termale due strutture aperte con 270 posti letto disponibili. Nel centro abitato di Sardara sono presenti altre tre alberghi con una capacità ricettiva complessiva di 350 posti letto.

Il Comune incasserà dal concessionario € 120.000,00 l’anno per un periodo di 20 anni. La durata della concessione permetterà all’imprenditore privato di ammortizzare le manutenzioni ordinarie e straordinarie poste a carico dello stesso gestore.

Le Terme possono costituire un tassello fondamentale per rilanciare il territorio del Medio Campidano e creare i presupposti di una nuova ripartenza, con uno slancio che guardi al domani. Sardara è infatti un paese facilmente raggiungibile (mezz’ora d’auto dal porto e dall’aeroporto), posto a metà strada fra Cagliari ed Oristano lungo la SS 131, poco distante dalle spiagge incontaminate della Costa Verde. L’idea di fondo è coniugare le Terme al Territorio circostante, in sinergia con la fruizione dei beni culturali, il patrimonio ambientale, l’enogastronomia e l’artigianato locale.

 


In questo articolo: