Quartu, la grande vergogna del verde pubblico: “Nessuna azienda interessata, 30 lavoratori disperati”

Situazione clamorosa nella terza città della Sardegna, il Comune “non riesce a trovare una società disponibile ad accettare il bando e a far lavorare i giardinieri”. Sindacati di nuovo in trincea, “o la situazione si sblocca o torneremo a manifestare” 

Il 4 ottobre è passato già da giorni, e le aiuole, i parchi e il lungomare sono ancora privi delle cure dei trenta giardinieri del servizio del verde pubblico. A Quartu Sant’Elena va in scena una situazione che ha del clamoroso, come spiega Valentina Farci della Flai Cgil: “Il Comune non riesce a trovare una società che sia disposta ad accettare il bando e, di conseguenza, ad assumere i trenta giardinieri. Stiamo brancolando totalmente nel buio, non c’è una data certa di inizio del lavoro”.

Un dramma, quindi, che va avanti per trenta famiglie quartesi: “Non sappiamo cosa abbia in mente il Comune, la situazione è completamente congelata. Diamo all’amministrazione comunale guidata dal sindaco Stefano Delunas altri quattro giorni di tempo, poi ritorneremo a manifestare e protestare sotto il Comune”  solo giardiniere Clamoroso nella terza città della Sardegna, il Comune”.