Pula, si presenta più volte all’anagrafe fornendo falsi nomi: denunciata 42enne cagliaritana

La donna è stata denunciata per falsità ideologica, sostituzione di persona e false dichiarazioni sulla propria identità.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Una 42enne cagliaritana è stata denunciata ieri dai carabinieri a Pula per una serie di reati commessi insieme in alcune occasioni. La donna si è recata presso l’ufficio anagrafe del Comune per ottenere il rilascio di una carta d’identità, pur essendo sprovvista di qualsiasi documento di riconoscimento. Si è quindi presentata con un certo nome. Andando però più a fondo, una dipendente dell’ufficio si è ricordata di come quella stessa utente si fosse presentata in passato con un altro nome e a questo punto ha chiamato i carabinieri. Gli uomini dell’Arma hanno anche verificato come la donna avesse formalizzato nel novembre scorso una denuncia di smarrimento della carta d’identità che portava un ulteriore diverso cognome. A questo punto hanno proceduto ad un fermo per identificazione e al fotosegnalamento con verifiche dattiloscopiche alla banca dati AFIS, dalle quali è emersa la reale identità della donna. In effetti è prevista la possibilità di poter cambiare nome e cognome per fondati motivi, ma soltanto con una procedura di legge nella quale interviene la Prefettura del luogo. Alla fine la donna è stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, sostituzione di persona, false dichiarazioni sull’identità o su qualità personali proprie o altrui. Non si comprende però per quali scopi la donna volesse cambiare identità né la stessa ha voluto fornire indicazioni in merito.


In questo articolo: