Prodotti da asporto “in nero” per 97mila euro: nei guai pizzeria di Quartu

Quartu, scoperta un’evasione fiscale per oltre 97mila euro: pizzeria nei guai

Quartu, scoperta un’evasione fiscale per oltre 97mila euro.

La 2^ Compagnia della guardia di finanza di Cagliari ha concluso una verifica fiscale nei confronti di una pizzeria di Quartu Sant’Elena che ha presentato le dichiarazioni fiscali ai fini delle imposte dirette ed IVA non veritiere, occultando così al Fisco ricavi per oltre 97.000 euro.

L’attività ispettiva è scaturita da una preliminare analisi di rischio, basata sulle informazioni acquisite nel corso del controllo del territorio e dalle risultanze emerse dall’utilizzo delle banche dati in uso al Corpo, con particolare riferimento agli esercenti che negli anni hanno ricevuto contestazioni per mancato rilascio degli scontrini fiscali e che quindi hanno evidenziato profili di evasione.

Le operazioni di controllo sono state mirate alla ricostruzione del reale volume dei corrispettivi conseguiti dalla pizzeria relativamente agli anni d’imposta dal 2015 al 2018. 

All’atto dell’accesso, i militari hanno trovato una copiosa documentazione extracontabile (“in nero”) rappresentata da numerosi blocchetti riportanti i dati delle vendite da asporto e i corrispettivi giornalieri effettivamente conseguiti. 

Il successivo confronto dei dati con le scritture obbligatorie ha fatto emergere copiose e ripetute differenze che hanno consentito ai finanzieri di calcolare, per i tre anni sottoposti a controllo, l’ammontare delle vendite non dichiarate per un importo complessivo di 97.889 euro ed una conseguente evasione I.V.A. di 9.786 euro.


In questo articolo: