Pini abbattuti a Cagliari, Truzzu: “Erano pericolanti, non voglio avere morti sulla coscienza”

Giù gli alberi storici dal viale Buoncammino, il sindaco: “Polemiche strumentali, il centrosinistra l’ha fatto nel 2015: due auto colpite da alberi in città nell’ultimo anno, solo per miracolo non ci sono morti: non siamo nemici del verde”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

I pini abbattuti in viale Buoncammino a Cagliari? “Erano pericolosi, è stato certificato dagli agronomi. Non voglio avere morti sulla coscienza”. È netto il sindaco Paolo Truzzu. Ieri le proteste dell’opposizione, qualcuno era arrivato a definire Truzzu “il sindaco delle motoseghe”. Lui, però, a chi lo critica ricorda che “nel 2015 l’assessore Paolo Frau aveva fatto la stessa cosa. I pini del viale Buoncammino erano pericolanti, al loro posto pianteremo nuovi tipi di alberi. Noi non siamo nemici del verde”. E Truzzu ricorda anche “i due alberi crollati nell’ultimo anno in città, in piazza Giovanni XXIII e all’esterno dell’ospedale San Giovanni di Dio: hanno colpito delle auto, solo per miracolo non è morto nessuno”. Quindi, piena fiducia sull’operato svolto dagli uffici del Verde pubblico, gestiti dall’assessora Paola Piroddi.

 

“Non voglio trovarmi nella situazione nella quale si sta trovando il gestore di quel campeggio in Toscana, dove un albero è caduto su una tenda e ha ucciso due ragazze”, aggiunge il primo cittadino.