Parchi più sicuri a Selargius: 35 beneficiari del Reis contribuiranno a vigilare le aree verdi

Una importante iniziativa è quella intrapresa dal Comune per l’inserimento dei beneficiari del contributo del reddito di inclusione sociale

Parchi più sicuri a Selargius, 35 beneficiari del Reis contribuiranno a vigilare le aree verdi del territorio. Non solo: al suono della tanto attesa prima campanella che annuncerà il ritorno tra i banchi di centinaia di studenti, saranno presenti sia in orario di entrata che in quello di uscita dagli istituti per agevolarli nell’attraversamento pedonale e per vigilare sul rispetto delle norme anti assembramento e per il corretto utilizzo delle mascherine.
Una importante iniziativa è quella intrapresa dal Comune per l’inserimento dei beneficiari del contributo del reddito di inclusione sociale che potrà valersi dell’importante ausilio per vigilare ulteriormente nei 10 parchi cittadini e nell’area riservata allo sgambamento dei cani di Su Planu. Con la ripresa delle lezioni in presenza, inoltre, saranno presenti anche a scuola.
Si intensifica ulteriormente, quindi, il progetto finalizzato a garantire il più possibile la sicurezza ai cittadini: una buona rete di videosorveglianza, l’attento e minuzioso operato da parte della polizia municipale coordinata dal Comandante Marco Cantori e la vigilanza degli addetti dei parchi saranno affiancati dall’operato, distribuito in varie fasce orarie durante tutto il giorno, dei cittadini che usufruiscono di un aiuto economico e che potranno contribuire al bene della società.
Avranno il compito di controllare, verificare e riferire alle forze locali eventuali situazioni spiacevoli, generate, solitamente, da gruppi di ragazzini un po’ troppo “vivaci”; inoltre saranno presenti anche nell’area cani per verificare il rispetto delle regole
e dal 22 settembre saranno presenti anche in quasi tutte le scuole del territorio. 
Foto d’archivio

In questo articolo: