Orti urbani a Cagliari, si comincia: il primo a Pirri in via Zucca

Il Comune ha presentato oggi il progetto: il verde lo disegneranno i cittadini, via agli orti urbani 


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Orti urbani a Cagliari, si parte con la sperimentazione a Pirri. La location scelta é il giardino intorno alla ex scuola media di via Zucca, lì dove dovrebbe nascere, su iniziativa dell’assessorato alla Cultura, la “Casa delle associazioni”. L’area é già stata diserbata e sistemato il terriccio nuovo, ma c’è un piccolo contrattempo: dei ladri hanno portato via i cavi dalle cabine di alimentazione elettrica. Un inconveniente che farà inevitabilmente allungare i tempi. Circa venti giorni per rifare il sistema elettrico, poi l’approvazione del bilancio e si parte con il giardino della ex scuola di via Zucca, poi si continuerà con altre aree abbondante presenti in città. Oggi la presentazione del progetto nell’assemblea pirrese, presieduta da Luisella Ghiani. “L’obiettivo – ha spiegato l’assessore al Verde Pubblico, Paolo Frau – è quello di ricreare nei quartieri, e vicinati, dei momenti di socialità che si stanno perdendo. Un’occasione per socializzare all’aperto, e che allo stesso tempo permette di risparmiare”.

Il progetto prevede un’area collettiva in cui verranno piantumati degli alberi da frutto che saranno curati da tutti, e tredici  lotti da 40 metri ciascuno da assegnare ad associazioni di coltivatori. Per l’irrigazione ci sarà un pozzo con cisterna di accumulo, ma anche una piattaforma in cemento per il riciclaggio dei residui vegetali che verranno prodotti. E poi i coltivatori urbani avranno a disposizione una sala della scuola, destinata come sede per riunioni e la conservazione degli attrezzi. “Sarà una struttura sempre aperta a nuove collaborazioni da parte di associazioni e altre entità – ha precisato l’assessore Frau – Con questa fase sperimentale capiremo gli eventuali problemi di gestione”. Soddisfazione da parte dei consiglieri della municipalità di Pirri. “È un bel progetto in cui da sempre abbiamo creduto – ha sottolineato Patrizia Canu, presidente della commissione Urbanistica di Pirri – Trovo giusto che si parta da via Zucca, ma la municipalità ha molte aree incolte che si prestano all’iniziativa”.