Nuoro, un milione e mezzo per la messa in sicurezza dell’anfiteatro Fabrizio De Andrè

Approvato dalla Giunta Soddu il progetto preliminare: La chiusura dell’anfiteatro comunale rappresenta una ferita aperta per la città. Questo è un grande passo in avanti verso la sua riapertura dopo quasi un decennio di attesa”

Nuoro. La Giunta comunale ha approvato il progetto preliminare per i lavori di messa in sicurezza dell’anfiteatro “Fabrizio De Andrè”. L’intervento, per un importo totale di 1 milione e 500 mila euro stanziati nell’ambito del Piano regionale delle infrastrutture, consiste nella sistemazione e consolidamento dell’area su cui sorge la struttura, chiusa dal 2012 perché dichiarata inagibile.

Un altro provvedimento adottato riguarda il via libera al progetto definitivo-esecutivo per la sistemazione del versante tra via Isonzo e via Brigata Sassari. I lavori avranno un costo di 213 mila euro e consentiranno l’eliminazione dello stato di pericolo per la viabilità pedonale e veicolare.

«Le delibere approvate sono un segnale che Nuoro non si ferma». Così il sindaco Andrea Soddu commenta i provvedimenti licenziati nelle ultime ore dall’esecutivo. «La chiusura dell’anfiteatro comunale – continua – rappresenta una ferita aperta per la città. Ora, grazie all’approvazione del progetto preliminare compiamo un grande passo in avanti verso la sua riapertura dopo quasi un decennio di attesa. Interveniamo anche per risolvere l’annosa situazione di pericolo esistente in via Brigata Sassari, nella convinzione che lo sviluppo economico e sociale della città non possa prescindere dall’eliminazione del degrado urbano».

 


In questo articolo: