Movida, proteste a Villanova: “Urla e schiamazzi in via San Giovanni”

Non solo Marina e Stampace, la lotta al rumore notturno si allarga anche tra i residenti di Villanova

Urla e schiamazzi fino all’alba in via San Giovanni, all’angolo con via San Rocco, nel quartiere di Villanova. A denunciare il disagio sono gli stessi residenti con segnalazioni e lettere inviate al Comune. “In barba a divieti e nuove direttive qui si continua a fare chiasso fino alle prime luci dell’alba – spiega Massimo – disturbando la quiete pubblica: vogliamo più controlli e magari l’installazione di telecamere”.

Il fenomeno si concentra nella piazzetta tra via San Giovanni e via San Rocco. “L’amministrazione dovrebbe fare una rilevazione del rumore – sottolineano i residenti  – I palazzi sono molto vicini alla piazzetta frequentata soprattutto il sabato sera fino all’alba. Senza contare le persone che risalgono contromano via San Rocco per eludere le telecamere della Ztl. La settimana scorsa abbiamo segnalato nuovamente la situazione all’Urp che ha girato la documentazione alla municipale e alla sezione Mobilità, oltre che al sindaco. Speriamo che stavolta ci ascoltino, basterebbero più controlli per riportare tutto alla normalità: chiediamo solo rispetto per chi lavora e deve alzarsi presto. Anche perché con questo caldo chi non ha l’aria condizionata, e deve lasciare aperte le finestre per non boccheggiare, subisce ogni singolo rumore”.

Il Comune. Il quartiere di Villanova, così come tutti i rioni storici della città, rientra nell’ordinanza sindacale emessa lo scorso maggio che prevede una serie di divieti e multe in caso di irregolarità: lo stop alla musica entro mezzanotte, il divieto di vendita per asporto di alcolici e altre bevande in contenitori di vetro e la richiesta ai gestori dei locali di garantire la quiete pubblica. “Abbiamo stilato un calendario con interventi di controllo mirati in ogni quartiere, compreso quello di Villanova  – precisa il comandante della Polizia municipale, Delogu – Ma purtroppo non possiamo essere presenti in tutta la città ogni finesettimana”.


In questo articolo: