Morto nell’incendio di Pirri, le lacrime del figlio di Piero Carlo Veglio: “Ciao papà, ora puoi riabbracciare mamma”

Il pensionato 79enne, vedovo, ha perso la vita nel rogo scoppiato da una stufetta. Nato a Iglesias, viveva alle porte di Cagliari da decenni. Il ricordo commosso del figlio: “Ho sperato fosse un bruttissimo sogno. Grazie di tutto, papà”

È Piero Carlo Veglio la vittima del terribile incendio scoppiato ieri nella sua abitazione di via Duca di Genova a Pirri. 79 anni, pensionato, vedovo da qualche anno, è morto nel rogo partito da una stufetta, le fiamme e il fumo non gli hanno lasciato scampo. I Vigili del fuoco hanno ricostruito la dinamica, insieme ai carabinieri della stazione pirrese: fatale, a quanto pare, il mix di fuoco e fumo. Nato a Iglesias, viveva alle porte di Cagliari da decenni, Piero Carlo Veglio. Un uomo molto conosciuto: uno dei figli, Carlo, lavora per Cittadinanza Attiva Cagliari e per il tribunale del malato, ed è molto attivo nel sociale da tanto tempo. È proprio lui, a poche ore dalla terribile notizia, a ricordare il padre con un post che, su Facebook, ha già collezionato centinaia di “mi piace” e altrettanti messaggi di condoglianze.
“Ho sperato fosse un bruttissimo sogno. E invece… Ciao papà. Grazie di tutto. Ora puoi riabbracciare mamma. Siate la nostra forza”.


In questo articolo: