La rivoluzione a Monte Claro: non solo ristoranti e padel, in arrivo anche due nuovi accessi al parco

Ai tra attuali si aggiungeranno due nuovi accessi alla grande area verde di Cagliari: uno in via Romagna e l’altro in via dei Valenzani, da collegare, tramite un nuovo percorso pedonale con viale Ciusa e Pirri. Nell’area anche un asilo per 70 bambini con un’area attrezzata per accogliere una fattoria didattica con piccoli animali

Non solo campi da padel e ristoranti, in arrivo a Monte Claro anche due nuovi varchi per l’accesso al parco. Uno, già progettato e finanziato, si aprirà da via Romagna, dove un percorso ciclopedonale collegherà l’accesso alla Cittadella della salute con l’area degli impianti sportivi. Un altro è previsto in via dei Valenzani: sarà la commissione comunale Urbanistica a chiederlo con un ordine del giorno che dovrà passare all’esame dell’aula.

Intanto la rivoluzione del parco, prevista dal piano della Città metropolitana, è pronto a partire. Oggi il voto della commissione Urbanistica, presieduta da Antonello Angioni, Udc. Domani atteso l’ok di palazzo Bacaredda.

“In commissione è stata proposta la possibilità di inserire un ingresso pedonale anche dal fronte est sulla via dei Valenzani”, dichiara Guido Portoghese, Pd, “che potrebbe ampliare l’utenza che può fruire del parco, ad esempio dal viale Ciusa o dalla via Riva Villasanta”.

Ed ecco le nuove opere. Locali di ristoro. Saranno realizzate delle strutture con cucina, locale dispensa, sala, veranda bar, gazebo.

Nuovo asilo. La Città metropolitana ha deciso di dotare il territorio di un nuovo asilo nido in grado di ospitare 70 bambini circa con cucina e zona mensa, un ampio parco esterno con giochi e un area per ospitare piccoli animali. L’edificio verrà realizzato all’interno del compendio Monte Claro in una zona urbana direttamente connessa con le principali arterie che collegano i comuni che costituiscono la Citta Metropolitana. E in grado di accogliere i bambini provenienti dall’hinterland grazie alla sua posizione strategica.

Impianti sportivi: gli impianti sportivi sono costituiti da un complesso di campi di gioco; sono presenti complessivamente 1 campi da calcio, 3 campi di calcio a 7 e 1 campo di calcio a 5. Si prevede la riqualificazione mediante interventi di ripristino del manto. Verranno integrati gli impianti esistenti con strutture aziendali con 4 campi da Paddle e 4 campi da Tennis.

Copertura della pista di pattinaggio: il progetto consiste nella trasformazione della attuale pista di pattinaggio scoperta in un impianto sportivo coperto. Aperto lateralmente, con una struttura in acciaio per quanto riguarda la copertura, e dotato di gradinate, spogliatoi atleti e servizi igienici per il pubblico, , il tutto senza modificare l’attuale fruibilità dei giardini e dei percorsi che lo circondano.

Spogliatoi della zona sportiva: verranno realizzati come unico spazio “open space” organizzato per ambiti, caratterizzato dalla presenza di docce, servizi igienici, aree filtro attrezzate con lavandini e asciugacapelli a parete; agli spogliatoi si dovrà accedere attraverso uno spazio “filtro”, che ha lo scopo di separare, da un punto di vista igienico e pratico, il cosiddetto “ambito piedi calzati” da quello “piedi nudi”, una sorta di limbo dove lasciare ciabatte e scarpe. Questa “sala-scarpiera” va attrezzata con panche e scaffalature, che consentono all’utente di depositare le scarpe e indossare le ciabatte prima di proseguire.

Uffici e infermerie della zona sportiva: verrà realizzato un locale tecnico fisso da adibire a ufficio e direzione per tutte le attività sportive.

Magazzini della zona sportiva: per consentire il deposito delle attrezzature per i vari sport praticati all’interno del complesso è prevista l’installazione di strutture in muratura semplice con caratteristiche architettoniche destinate inoltre per il ricovero delle attrezzature per la manutenzione degli impianti e del verde.

 


In questo articolo: