Medico Asl timbra il cartellino, ma lavora in privato: arrestato

A Sassari l’arresto da parte dei carabinieri. Secondo gli inquirenti svolgeva arbitrariamente attività privata nel Centro di medicina sportiva e fisioterapia gestito dalla moglie.

Un ortopedico è finito in manette per truffa aggravata ai danni del Servizio Sanitario Nazionale a Sassari: ad eseguire l’arresto con le falso, abuso d’ufficio e peculato sono stati i carabinieri del Nas su disposizione del Gip.

Secondo gli inquirenti svolgeva arbitrariamente attività privata nel Centro di medicina sportiva e fisioterapia gestito dalla moglie. Registrava la propria presenza all’Asl, con cui aveva un rapporto di esclusività, e invece si recava nel Centro della consorte. Denunciati il direttore sanitario dell’ambulatorio e la moglie.


In questo articolo: