Matteo di Quartu, scorpacciate di gol e cibo in Brasile: “Impossibile fare la dieta a Rio”

Un altro medagliato della polisportiva Olimpia Onlus è Matteo, Frau, 24 anni. Nelle gare di beach soccer sulla spiaggia di Copacabana ha realizzato tre reti: “Sono anche un’ottima forchetta, amo la carne. Spero di vincere tante altre medaglie”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Un altro medagliato della polisportiva Olimpia Onlus è Matteo, Frau, 24 anni. Nelle gare di beach soccer sulla spiaggia di Copacabana ha realizzato tre reti: “Sono anche un’ottima forchetta, amo la carne. Spero di vincere tante altre medaglie”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA
Tra i campioni, rigorosamente medagliati in Brasile, dell’Olimpia Onlus, c’è Matteo Frau, 24enne di Quartu Sant’Elena. Il giovane ha corso da una parte all’altra del campo di gioco da beach soccer sulla bollente sabbia di Copacabana, “e ho realizzato tre reti. Rio de Janeiro ha pregi e difetti, c’è un po’ di povertà in giro ma il cibo è molto buono, sono un’ottima forchetta e mi è piaciuta tantissimo la carne”, confessa Frau. “Non è il primo viaggio che faccio, sono stato a Milano, a Roma, a Timișoara da mia sorella e quest’estate sono pronto a fare risvegli muscolari, acquagym e canoa con il resto del gruppo a Porto Corallo”. Insomma, si prospetta una stagione estiva durante la quale sarà importantissimo, in vista delle sfide sportive future, non perdere assolutamente la forma fisica.
“Le spiagge sarde sono comunque più belle di quelle del Brasile, oltre a Porto Corallo c’è pure Costa Rei, ci vado ogni weekend estivo insieme ai miei genitori”, racconta il 24enne. Che incrocia già le dita per il suo futuro: “Voglio vincere tante altre medaglie, quella conquistata in Brasile la dedico al mio presidente, il mitico e bravissimo Carlo Mascia”.


In questo articolo: