Lieto evento nel Poetto di Quartu Sant’Elena: sono nate le prime tartarughine Caretta caretta

Protette e aiutate dagli esperti per la salvaguardia dell’ambiente, hanno preso la via verso il mare. Ecco la bella storia dal Poetto

Lieto evento nel Poetto di Quartu Sant’Elena: sono nate le prime tartarughine Caretta caretta. Protette e aiutate dagli esperti per la salvaguardia dell’ambiente, hanno preso la via verso il mare.

Non è a prima volta che la Caretta caretta ha scelto per la deposizione delle uova  la spiaggia del Poetto insignita dalla Bandiera Blu. Il nido è situato nello stabilimento del Chiringuito.
“I cittadini quartesi e tutti coloro che usufruiscono della spiaggia del Poetto di Quartu  possono andare orgogliosi di questo evento della natura.  Premiati anche gli sforzi delle diverse amministrazioni che, da oltre 10 anni, ottengono il riconoscimento della Bandiera Blu” dichiara l’ex sindaco Stefano Delunas, il quale vuole condividere questo lavoro con Rita Secci, biologa dell’assessorato all’ambiente, e con tutti i funzionari dello stesso assessorato. “Il  Poetto di Quartu si dimostra all’altezza delle aspettative che vuole la nostra città, una meta turistica ecosostenibile. Sono certo che le intenzioni dell’attuale sindaco Milia siano quelle di migliorare ulteriormente il compendio naturalistico del Poetto e coniugarlo in rete col Poetto di Cagliari, col parco naturalistico regionale di Molentargius e col costituendo Parco dei Sette Fratelli. Una città con questi tre confini non ha eguali in tutta Italia”.
“La natura ha vinto ancora una volta – comunica il vicesindaco Salvatore Sanna – la natura è più forte di qualsiasi disastro combinato dagli uomini e, ogni volta che c’è l’occasione, si prende le rivincite: molte volte in senso negativo, per esempio le inondazioni, altre volte in senso molto positivo come un evento così straordinario, così bello, ricco di emozione che può capitare anche in una spiaggia urbana come il Poetto di Quartu Sant’Elena.
Io sono doppiamente contento perché dal punto di vista della protezione della fauna selvatica anche la spiaggia del Poetto è sotto la giurisdizione dell’area Marina protetta di Capo carbonara e questo compito è stato assegnato dalla Regione.
La protezione della fauna selvatica va da Cagliari fino a Tortolì e gli operatori sono quelli che, in qualche modo, sono cresciuti con la formazione che hanno potuto fare nell’area Marina protetta di Capo Carbonara”


In questo articolo: