Lavoro nero e sporcizia: giro di vite sui locali alla Marina

Nel mirino una decina di locali, tutti nel quartiere Marina. Spuntano lavoratori in nero e condizioni igienico sanitarie precarie, multe e chiusura per un noto locale

Controlli straordinari alla Marina, dieci locali nel mirino. Lavoro “in nero”, assenza di listino prezzi e di permessi i reati contestati.

I servizi si sono svolti nella serata di venerdì grazie al coordinamento della Questura e alla partecipazione del personale della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, del Comando Polizia Municipale del Comune di Cagliari, dell’Ispettorato del Lavoro e della A.S.L. n. 8. L’obiettivo è stato principalmente quello del contrasto alle attività illecite negli esercizi commerciali, allo spaccio di stupefacenti e alla criminalità diffusa. 

I CONTROLLI. Nel dettaglio, in alcuni degli esercizi controllati, 10 in totale, a seguito del controllo effettuato dalle varie istituzioni, che hanno operato ognuna per la parte di propria competenza, è stata riscontrata l’assenza della relazione fonometrica sull’impatto acustico e la mancanza dell’etilometro, la mancata esibizione dell’autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande e la mancata esposizione del listino prezzi. In tre locali è stata riscontrata la presenza di tre lavoratori non regolarmente assunti. Per le violazioni relative alle norme igienico-sanitarie a tre titolari è stato notificato il relativo verbale di contestazione con la chiusura immediata dell’attività sino al ripristino delle condizioni previste dalla vigente normativa e la sanzione di 1000 euro. In un’attività commerciale era stato installato il sistema di videosorveglianza senza le previste autorizzazioni di legge. In altri locali è stata contestata anche la violazione di occupazione del suolo pubblico in eccesso rispetto al titolo concessorio in possesso che prevede il pagamento di 168 euro e la sanzione accessoria dell’obbligo della rimozione delle occupazioni abusive. I controlli straordinari proseguiranno nelle prossime settimane.

PHOTOGALLERY: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.1053148961386605.1073741866.308154245886084&type=3


In questo articolo: