Laboratori del gusto a Cagliari, il binomio verde-cibo del futuro

Orti, arti e giardini al parco della Musica: laboratori del cibo dal mattino al tramonto. E il Comune chiede ai cittadini di adottare un’area verde. Tutti i particolari dell’iniziativa di Slow Food

Promuovere la cultura del cibo avvicinando i produttori ai consumatori, e rafforzando i legami dei prodotti alimentari ai loro territori. È questo l’obiettivo della mostra mercato “Orti arti e giardini”, organizzata dal comitato Slow food di Cagliari e giunta alla sua seconda edizione. Con oltre sessanta tra artigiani provenienti da tutta la Sardegna e dalla penisola, artigiani e produttori alimentari, l’appuntamento, in programma al Parco della Musica il prossimo week end, si pone l’obiettivo di promuovere i legami che esistono tra cibo, ambiente e verde, in un’ottica di miglioramento della qualità della vita. Una manifestazione che quest’anno può contare sulla collaborazione del Comune di Cagliari, che ha riconosciuto la manifestazione tra le dieci più rappresentative della città. 

Il programma. Eventi musicali e laboratori del gusto animeranno il Parco della Musica sabato 24 e domenica 25 ottobre, dalle 9 del mattino fino tramonto con ingresso libero. “Molti laboratori saranno dedicati ai bambini – ha spiegato Anna  Cossu, di Slow Food, durante la presentazione di questa mattina – perché la sensibilizzazione deve partire dai più piccoli. In questa edizione speriamo di superare i 15 mila visitatori registrati l’anno scorso, e di implementare la democrazia alimentare avvicinando i consumatori ai produttori locali, spesso appiattiti dai grandi marchi in vendita nei supermercati. Questa è un’importante vetrina che offrirà visibilità alla tradizione, alla creatività e alla cultura agroalimentare sarda, promuovendo anche la cultura enogastronomica e la preparazione del buon cibo con prodotti a km zero”.

Tra le novità la collaborazione del Comune e del Teatro Lirico. “Si tratta di un’iniziativa molto importante per la città – ha detto l’assessore al Verde pubblico, Paolo Frau – e dobbiamo lavorare per farla crescere. L’ambizione è quella di diventare la sede di eventi di questo tipo a livello nazionale. Dobbiamo far crescere la cultura del verde e del paesaggio”. Tra le iniziative in programma, anche la presentazione del progetto comunale “Adotta un’area verde”, prevista per sabato prossimo alle 10. E poi una serie di eventi musicali grazie alla collaborazione del Teatro Lirico, come la “Jura Roots”, in programma domenica dalle 10 alle 13,30, e dalle 15 alle 17.


In questo articolo: