La “guerra” del fitness a Cagliari, è sfida tra palestre

Guerra di tariffe e discipline: ecco tutte le novità della stagione sportiva nelle palestre di Cagliari. Ma c’è chi lancia l’allarme: “Scegliete in base alle qualifiche di istruttori e personal trainer”

Pilates, aerobica, body building e spinning. Tutto va bene pur di raggiungere l’obiettivo principale: rimettersi in forma dopo il relax e le abbuffate durante le ferie estive. E tra le palestre di Cagliari è guerra di tariffe e promozioni per accaparrarsi quanti più clienti possibile per la nuova stagione sportiva. Tra le novità la ginnastica ludico-motoria per i bambini, e l’Hiit, aerobica ad alta intensità che permette di migliorare il metabolismo e dimagrire. Ma c’è chi nel settore lancia l’allarme. “Scegliete la palestra in base alle qualifiche del personale – spiega Ruggero Ruggeri, personal trainer di Cagliari – Dietro ogni disciplina ci deve essere la cultura di chi la esercita. In giro ci sono troppe persone incompetenti che millantano titoli che non hanno”.

I costi. Quasi tutte le palestre offrono delle promozioni di inizio stagione, come nella K-fit di Sant’Anania, a Genneruxi. “Si possono provare gratuitamente tutte le discipline – dice Ruggero – prima di decidere qual è quella più adatta”. Le tariffe? “Si va dai 40 euro al mese fino al pacchetto da 60 che comprende tutte le attività. Poi c’è l’abbonamento annuale da 350/400 euro”. Prezzi più contenuti nello Sportime di via Falletti, nel quartiere di Is Mirrionis: per un abbonamento semestrale si parte da 170 euro, più 20 di iscrizione, 95 euro per tre mesi. Da 40 a 45 euro mensili alla Forma Karalis, di via Caboni, dove il prezzo cambia in base all’età: gli under 30 spendono meno anche per l’iscrizione. Nella media le tariffe della palestra Body Building Center di via Monte Grappa, 38 euro al mese, 100 per quattro mesi. E poi c’è il centro Picasso Fitness di viale Ciusa, dove per un mese si spende dai 40 ai 50 euro, 210 per sei mesi, e 360 euro l’abbonamento annuale.

Tra le discipline di moda c’è ancora la zumba e la pole dance. Ma ultimamente i clienti chiedono attività che li facciano star bene,  non solo dal punto di vista estetico. Tra le novità proposte c’è, infatti, un nuovo sistema di allenamento: la Hiit, aerobica ad alta intensità, che permette di migliorare il metabolismo e dimagrire. E poi c’è lo spinning, una disciplina che sta passando di moda. Ginnastica ludico-motoria per i bambini tra le novità della palestra “Koala” di via Mercalli, oltre al classico body building, aerobica e i balli caraibici. 

 


In questo articolo: