apertura1 / 20 Ottobre 2021

Palestre sbarrate a Selargius, il paragone choc del sindaco: “In Abruzzo una bimba uccisa dalla porta di calcio crollata, prima la sicurezza”

L'aveva detto durante l'incontro con i dirigenti delle società sportive, imbufaliti, in Comune, Gigi Concu: "Nelle strutture pubbliche non si può far quello che si vuole, come smontare quadri elettrici o mettere gazebo senza regole". E ricorda la tragedia avvenuta a L'Aquila, dove ha perso la vita Sofia, due anni, colpita da una traversa in un campo di calcio comunale: "Ho ricevuto anche insulti, più o meno educati, ma pesano meno del macigno che avrei avuto sulla coscienza davanti a possibili incidenti nei nostri impianti"

Di
apertura / 24 Maggio 2021

Cagliari, riaprono le palestre ma c’è la beffa: “Docce vietate, perdiamo almeno metà dei clienti”

Sale pesi e per fitness nuovamente aperte, ma i titolari della palestre costretti a ripartire con varie restrizioni sgranano gli occhi davanti al divieto di potersi lavare dopo gli allenamenti: "Chi fa pausa dal lavoro a pranzo ma poi deve fare il turno pomeridiano non viene. Assurdo, però gli spogliatoi si possono utilizzare: stiamo lavorando al 50 per cento, tanti hanno ancora paura degli spazi chiusi". GUARDATE le VIDEO INTERVISTE

Di
cagliari / 15 Aprile 2021

Italia, verso la riapertura di palestre e ristoranti a pranzo a cena: le regole anche nelle Regioni più a rischio

Riguardano sia il pranzo sia la cena le linee guida stilate dalle Regioni con le raccomandazioni per la riapertura in sicurezza dei ristoranti. Nel documento si sottolinea anche che ''possono consentire il mantenimento del servizio anche in scenari epidemiologici definiti ad alto rischio purché integrate con strategie di screening periodico del personale non vaccinato''. Le Regioni in pressing per riaprire subito anche le palestre. IL rebus Sardegna

Di
apertura1 / 22 Marzo 2021

Palestre sarde ancora ko: “Ristori ridicoli, torniamo a protestare in piazza a Cagliari”

Ci hanno sperato con la zona bianca, hanno spazio solo per le lacrime ora che l'Isola è arancione. Ma i titolari delle palestre hanno già pronta la nuova data per manifestare: "Per i ristori valutano i redditi di chi lavora nelle grandi città e guadagna almeno 10mila euro l'anno, in Sardegna è quasi impossibile: vogliamo tornare a far sentire la nostra voce, esistiamo anche noi"

Di