Il Covid “azzoppa” anche Sinnai: picnic, spettacoli e alcolici all’aperto vietati sino a Ferragosto

Giro di vite in piena estate contro il virus, la dura ordinanza del sindaco Anedda: vietato mangiare in gruppo nei parchi e all’aria aperta, stop a tutti i tornei sportivi: le nuove regole

Stretta contro il Coronavirus anche a Sinnai. In città l’incidenza per centomila abitanti è ben superiore a quel limite di 150 che, se superato, fa scattare il campanello dall’allarme dell’Ats. Con 239,86 il sindaco Tarcisio Anedda ha deciso di firmare un’ordinanza che comporta tanti divieti, tutti validi sino a Ferragosto. E, nel documento ufficiale, si legge che “nelle ultime settimane si è verificata una significativa recrudescenza dei contagi nella comunità sinnaese che, secondo la nota Ats, ha coinvolto, in prevalenza, la fascia d’età compresa tra i 15 e 29 anni”. E allora, ecco tutte le nuove regole valide dal 30 luglio al quindici agosto.

Dalle 22 e fino alle 6 è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, da parte di qualsiasi esercizio commerciale e pubblico esercizio (market, enoteche, bar, pizzerie, ristoranti e circoli privati); è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, ivi compresi gli spazi antistanti gli esercizi commerciali, le piazze e i parchi comunali, salvo quanto previsto alla successiva lettera c); ai bar, pizzerie, ristoranti e circoli privati, la vendita di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, è consentita esclusivamente al banco o ai tavoli sia in ambiente chiuso che all’aperto; sono comunque vietati affollamenti o assembramenti nelle strade e piazze ed in tutti i luoghi aperti al pubblico; sono vietati momenti conviviali con consumazione di cibi e bevande presso i parchi e aree aperte al pubblico.

 

Ancora: mascherina obbligatoria “all’interno dei locali, e, all’aperto, nelle circostanze di impossibilità a rispettare il distanziamento sociale”. Inoltre, stop a “ogni attività di spettacolo ed intrattenimento musicale, danzante, culturale, teatrale e sportivo svolto in luoghi chiusi e all’aperto, compreso l’intrattenimento musicale nei locali di somministrazione di alimenti e bevande”, ai “tornei sportivi di qualsiasi genere” e “le attività dei campi estivi per i bambini e di baby parking e asilo nido, potranno proseguire solo a condizione che siano garantite, integralmente, le prescrizioni di distanziamento sia all’aperto che nei locali interni, prevedendo la costante sanificazione degli spazi e degli arredi.


In questo articolo: