I carabinieri scoprono a Samassi un allevamento con 55 capi ovini rubati: denunciato l’allevatore per ricettazione

A conclusione degli accertamenti svolti i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione un allevatore 48enne

I carabinieri scoprono a Samassi un allevamento con 55 capi ovini rubati. Denunciato l’allevatore per ricettazione. I militari della Stazione carabinieri insieme al personale veterinario della ASSL di Sanluri hanno eseguito alcuni controlli in ovili della zona allo scopo di verificarne le condizioni igienico sanitare e censire i capi di bestiame. I controlli sono stati regolari all’infuori di un caso. Infatti a conclusione degli accertamenti svolti i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione un allevatore 48enne, di Samassi che nella sua azienda agricola / ovile della località Sa Mandara, tra gli oltre 200 capi di bestiame, celava anche 55 pecore che da immediate verifiche sono risultate rubate. Le indagini attraverso il campionamento degli animali hanno portato i carabinieri ed il personale veterinario a risalire al 9 gennaio 2019, quando a Decimomannu in località strada per Vallermosa si verificò un furto in danno di un allevatore del posto, classe 1953. Quella notte furono rubati 175 capi ovini per un danno di 12mila euro circa. Con l’attività svolta a Samassi il bestiame è stato catalogato ed immediatamente restituito dai carabinieri al proprietario. Verranno svolte ulteriori indagini per appurare la provenienza del bestiame e risalire agli autori del furto.


In questo articolo: