Giorgia Meloni: “Giù la mani dal mare sardo, ultimo regalo di Gentiloni alla Francia”

“Giù le mani dal mare della Sardegna! Gentiloni non può cedere la nostra sovranità alla Francia nel totale silenzio di Pigliaru e della Regione”.

Questo il monito di Salvatore Deidda e Paolo Truzzu, portavoce e consigliere regionali di Fratelli d’Italia-An, che contestano il regalo che il premier in scadenza sta facendo alla Francia, cedendo ampi settori di mare territoriale, ricco di giacimenti petroliferi e zona di pesca delle marinerie isolane.

“È particolarmente grave che tutto ciò avvenga nel totale silenzio del governatore Pigliaru e della sua Giunta di centrosinistra – attaccano i due esponenti di FdI – ma assordante è anche il silenzio dell’intero Consiglio regionale che si vanta di essere il più indipendentista della storia”.

“Abbiamo spesso sentito urla sguaiate provenire dall’aula come dalla cosiddetta società civile indipendentista in funzione esclusivamente anti-italiana, ma davanti a questo scippo tutto tace”, aggiungono Truzzu e Deidda che nell’occasione fanno propria la denuncia in merito fatta dal leader nazionale Giorgia Meloni.

“Pigliaru si faccia sentire, per quanto ci riguarda, noi ci impegneremo in ogni modo affinché salti questo tentativo di regalare sottobanco parti di sovranità sarda e nazionale alla Francia”, garantiscono da Fratelli d’Italia.


In questo articolo: