I Fuzztones in concerto alla Cueva Rock di Quartucciu

I Fuzztones in concerto il 12 maggio alla Cueva Rock di Quartucciu. Al via la prevendita dei biglietti.

Si recupera il 12 maggio il concerto dei Fuzztones che era saltato lo scorso 15 dicembre, ultimo appuntamento previsto per l’appendice “winter” dell’undicesimo Karel Music Expo organizzato a Cagliari dalla cooperativa Vox Day. Sarà la Cueva Rock di Quartucciu a ospitare l’atteso appuntamento con la band guidata dal cantante e chitarrista Rudi Protrudi, che aveva dovuto cancellare l’impegno per motivi di salute del suo leader e fondatore. Con lui sul palco per questa unica tappa in terra sarda, con inizio alle 22, ci saranno Lana Loveland all’organo, David Thorpe al basso e Marco Rivagli alla batteria.
 
biglietti, a tredici euro (più due di diritti di prevendita) si possono acquistare da venerdì 23 marzo (a partire dalle 11) online e nei punti vendita Vivaticket (www.vivaticket.it); previo appuntamento telefonico al numero 070 84 03 45, prevendita anche presso la sede di Vox Day a Selargius (in via Gramsci, 2c). Diciotto euro, invece, il prezzo del biglietto se acquistato alla porta la sera del concerto. L’ingresso è riservato esclusivamente ai possessori di tessera CSEN/CSAIN. Per chi non ne fosse in possesso, sarà possibile richiederla direttamente la sera del concerto alla Cueva al costo di due euro (validità un anno).
 
Pionieri del “garage revival”, precursori e ispiratori di tanti altri gruppi, in trentotto anni di attività, passando attraverso vari cambiamenti di organico, scioglimenti e ricostituzioni, i Fuzztones hanno raggiunto lo status di cult band. Influenzati dal garage punk degli anni Sessanta, si sono ispirati da subito a esperienze e nomi come The Sonics, Paul Revere & The Raiders, The Music Machine e i Gonn (un classico di questi ultimi, “Blackout di Gretely”, è stato un punto fermo nel repertorio di Rudi Protrudi e soci). 
 
Nato nell’estate del 1980, nelle viscere dell’East Side di New York, il gruppo è stato presto una presenza fissa nei locali più caldi della Grande Mela, come il CBGB e il Mudd Club. Utilizzando il fuzzbox (un effetto a pedale usato da molti gruppi degli anni Sessanta per ottenere dalla chitarra dei suoni “psichedelici” molto distorti), i Fuzztones hanno creato un sound che hanno chiamato “Grunge” (nel singolo “Bad News Travels Fast”, del 1984, il chitarrista Elan Portnoy è accreditato come “lead grunge”, almeno un decennio prima dell’invasione Grunge di Seattle), e si sono guadagnati il soprannome di “Guru del Garage Grunge”. 
 
Col primo tour europeo, nel 1985, che in tre mesi ha fatto tappa in Inghilterra, Galles, Scozia, Germania e Italia, la band si è costruita nel vecchio continente un seguito appassionato e fedele che dura ancora oggi. I Fuzztones compaiono in più di ottanta dischi in vinile e CD, inclusi almeno quindici album, innumerevoli singoli e compilation. L’album di debutto, “Lysergic Emanations”, del 1985, è stato pubblicato da ben sei etichette diverse.


In questo articolo: