Fucili, auto rubate e droga a Quartu: in manette un 48enne pregiudicato di Cagliari

Armi, macchine e stupefacente nascosti in un box dietro il “villino della droga” dei nigeriani. A finire in manette è Luca Mascia, che custodiva una “santabarbara” e ben quattro auto rubate: tra lui e i due stranieri, però, non sembrano esserci collegamenti. GUARDATE il VIDEO

Il box che ha preso in affitto si trovava proprio dietro quel villino di via Pillai nel quale – nel seminterrato – vivevano i due nigeriani arrestati per il reato di detenzione di droga. Luca Mascia, 48enne pregiudicato di Cagliari, è finito in manette dopo che gli agenti del gruppo falchi della polizia hanno ritrovato, nell’autorimessa, droga, armi e auto rubate. Partendo proprio da queste ultime: una Land Rover con, all’interno, centoventi grammi di hascisc, una Volkswagen Tiguan che era stata trasformata nella “custodia” di un fucile a pompa calibro 12 con dentro tre cartucce, un altro fucile a pompa calibro dodici e un fucile calibro 22. Le altre tre vetture sono una Volkswagen Golf rubata nel 2017, una Fiat Panda rubata nel 2018 e una motocicletta sparita al legittimo proprietario addirittura otto anni fa, nel 2011. Trovati, e subito sequestrati, anche centinaia di proiettili. Sequestrato anche un passamontagna e, nella casa del quarantottenne, un sistema di puntamento monoculare pronto per essere installato sulle armi. Luca Mascia è stato rinchiuso nel carcere di Uta.

 

“È stato molto prezioso il contributo fornito all’operazione da parte dell’unità cinofila della Guardia di Finanza di Cagliari”, afferma il dirigente della squadra mobile Roberto Pititto. “Sono in corso accertamenti per capire a cosa potessero servire sia le armi sia le auto”.