Famiglia Naitana, bagnini si nasce: tre generazioni in prima linea

Una famiglia di bagnini da tre generazioni pronti a tuffarsi per la sicurezza dei bagnanti a Cagliari. Ecco come si può ottenere il brevetto

di Maria Rita Mirino

La Società Nazionale di Salvamento sezione di Cagliari. Una famiglia di bagnini da tre generazioni pronti a tuffarsi per la sicurezza della vita sul mare

I Naitana da tre generazioni al sevizio del Salvamento a Mare dal nonno Antonio al nipote Luca. La storica Società di Salvamento con i suoi bagnini per decenni è stata il punto di riferimento per la sicurezza nelle spiagge cagliaritane.
La Società Nazionale di Salvamento nasce nei primi anni 50.
Era esattamente una mattina del 1952 quando Antonio Naitana, attraversando il vecchio ponte di Giorgino, vide una folta folla sul parapetto che guardava giù in mare.
Era caduto un bambino e le ricerche dei soccorritori erano state fino a quel momento vane. A quel punto Antonino chiese dove fosse caduto il bambino e da uomo di mare esperto non esito’ a tuffarsi dal ponte. Seguendo le correnti marine lo recupero’dal fondo e gli salvo’la vita, praticandogli la respirazione artificiale.
Per quel salvataggio ricevette una medaglia d’oro al valore.
Gli innumerevoli interventi di soccorso da lui personalmente effettuati lo fecero convincire dell’esigenza di diffondere in tutta la Sardegna la presenza dei “Bagnini di Salvataggio”,tanto che oggi la Società Nazionale di Salvamento figura adeguatamente presente nell’isola,ben radicata e inserita nel contesto della società civile sarda.
Anche i valori e gli scopi sociali della Salvamento in cui Antonio ha profondamente creduto, si sono tramandati al nipote LUCA NAITANA, oggi direttore della sezione di Cagliari, che ne ha fatto uno stile di vita e continua a sfornare “angeli” con la maglietta rossa.
Oggi per diventare bagnino bisogna partecipare ad un corso articolato in lezioni di teoria e pratica, avere buone capacità natatorie, idonee condizioni psicofisiche e un’età compresa dai 16 ai 55 anni.
Il brevetto oltre ad abilitare alla professione è valutato titolo di merito per l’arruolamento volontario nei corpi dello stato e per l’attribuzione al credito formativo agli esami di stato della scuola secondaria. Per info www.salvamentocagliari.it


In questo articolo: